Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Elezioni 2018: anche a Senigallia vola il M5S sia al Senato che alla Camera. Segue il centrodestra, crolla il centrosinistra

I risultati dopo lo scrutinio per quanto riguarda le votazioni 2018 nell'area di Senigallia. Tutti i numeri e le percentuali, lista per lista

SENIGALLIA – Degli oltre 35mila elettori, il 76% (pari a 27mila persone) si è recato alle urne in queste elezioni 2018 per eleggere i propri parlamentari. E ciò che ne è uscito è un quadro assolutamente nuovo anche se per molti versi annunciato, con il successo di Movimento 5 Stelle e Lega che fanno notevoli balzi in avanti ai danni di Forza Italia e Partito Democratico, in netto calo.

Vola il Movimento 5 Stelle che raggiunge al Senato il 33,7% nel Comune di Senigallia (il 35,1% nella circoscrizione Marche). La candidata Donatella Agostinelli raccoglie 8.372 voti, pari al 34,2%.
Segue Anna Bonfrisco, candidata per il centrodestra con 6.894 voti pari al 28,2% (sostenuta dalla Lega 15,4% e 3.624 voti, Forza Italia 8,6% e 2.025 voti, da Fratelli d’Italia con 4,1% e 970 voti e infine da Noi con l’Italia – Udc che ha preso lo 0,5%, pari a 123 voti).
Staccato di poco c’è il candidato del centrosinistra Angelo Bonelli che ha racimolato in queste elezioni 6820 voti, pari al 27,9% delle preferenze (sostenuto da Partito Democratico 24,3% con 5.737 voti; da +Europa 2,8% con 653 voti; dalla lista Insieme 0,6% e 153 voti; Civica Popolare 0,3% con 82 voti).
Il candidato di Liberi e Uguali Maurizio Franca raccoglie 1.328 voti pari al 5,4% (1.272 voti alla lista, il resto al candidato).
Percentuali ancora più basse per il candidato di Potere al Popolo Giuseppe Cucchiarini, che raccoglie 297 voti (1,2%); per Giulio Maria Bonali del Partito Comunista che ha avuto 187 voti (0,8%); per Donatella Ruzzi del Popolo della Famiglia che ha raccolto 176 voti (0,7%); per Cristina Raimondi Cominesi di Casapound che prende 168 voti (0,7%); Mariano Ciucciovè di Italia agli Italiani-Fn con 103 preferenze (0,4%). Chiudono Enrico Giommi del Partito Valore Umano che prende 52 voti (0,2%) e Lamberto Roberti con 31 voti (0,1%) per il Popolo per la Costituzione.

Per quanto riguarda i parlamentari che siederanno alla Camera dei Deputati, dalle elezioni 2018 è emerso il seguente risultato per l’area di Senigallia.
Anche in questo caso si registra un balzo del Movimento 5 Stelle che raccoglie 8.651 voti (pari al 34,2%). Dato che sale a 9.129 voti (34,6%) per il candidato pentastellato Maurizio Cattoi. Elisabetta Foschi, candidata del centrodestra raggiunge il 28,0% con 7.382 voti (3.815 voti – 15,1% – alla Lega; 2.203 voti – 8,7% – per Forza Italia; 1.044 voti – 4,1% – per Fratelli d’Italia, mentre Noi con l’Italia – Udc aggiunge 153 voti pari allo 0,6%).
Staccata di poco c’è la candidata espressione del centrosinistra Camilla Fabbri la quale, con 7.066 voti, raggiunge il 26,8% (sostenuta da Partito Democratico 23,2% con 5.875 voti; +Europa 2,9% con 729 voti; Insieme 172 voti e 0,7%; Civica Popolare con 84 voti e 0,3%).
Beatrice Brignone raggiunge il 6,6% con la lista Liberi e uguali. Per la senigalliese sono state espresse 1.743 preferenze alle elezioni 2018; 362 invece per la candidata di Potere al Popolo Rosaria Diamantini (1,4%); 233 per Luciana Rota del Partito Comunista (0,9%); 222 per Casapound con Manuela Fois (0,8%); 179 voti per Gabriele Pierella de Il popolo della famiglia (0,7%) e 33 voti (0,1% per Simona Maria Bambina Banfi della lista Il popolo per la Costituzione.

Sono 714 le schede non valide registrate in queste elezioni 2018, delle quali 284 bianche e una sola è stata contestata.