Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Edilizia sociale a Senigallia, 20 alloggi al posto della scuola di via delle Mimose

Soddisfatto Mangialardi per un intervento abitativo che parte alla fine del secondo mandato elettorale: «Progetto a cui tengo moltissimo, in dieci anni tante risposte alle esigenze dei cittadini»

L'ex scuola dell'infanzia Mimose in degrado a Senigallia
Progetto di edilizia sociale all'ex scuola dell'infanzia Mimose, ormai in degrado, a Senigallia

SENIGALLIA – Nuovo progetto di edilizia sociale sulla spiaggia di velluto. È quello che interesserà via delle Mimose, nel quartiere Saline, dove si prevede la realizzazione di oltre 20 alloggi destinati alla locazione tramite edilizia sovvenzionata con canone sociale; garage; locali al piano terra da adibire a strutture socio sanitarie e a servizio della persona.

L’annuncio è arrivato dal Comune di Senigallia, dopo l’approvazione dello studio di fattibilità da parte di Erap Marche, l’ente regionale per l’abitazione pubblica, che investirà risorse proprie ma cercherà anche finanziamenti nell’ambito di un apposito bando della Regione Marche come da programma integrato di edilizia residenziale sociale.

L’intervento non comporterà consumo di nuovo suolo in quanto si tratta del recupero dell’ex asilo, una struttura scolastica dismessa nel 2012 tra le polemiche.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi sia per le caratteristiche edilizie di alta sostenibilità ambientale e pienamente rispondenti alle norme antisismiche del nuovo edificio, sia per la risposta alla domanda abitativa che permette anche di «innalzare i livelli della qualità per quanto attiene il superamento delle barriere architettoniche e la sicurezza nell’uso, in modo tale da fornire risposte alle mutate esigenze che caratterizzano l’attuale domanda di accesso alla casa. Un progetto a cui tengo moltissimo», che si avvia proprio allo scadere del secondo mandato elettorale. 

«Dieci anni che hanno visto la politica abitativa della nostra amministrazione ampliare notevolmente l’offerta di alloggi sul territorio comunale, caratterizzandosi per l’originalità e l’innovazione di soluzioni mirate a coniugare sempre la qualità e l’inclusione, binomio fondamentale per costruire una comunità socialmente coesa. Una grande attenzione alle diverse esigenze dei cittadini – conclude il sindaco Mangialardi – mettendo in campo varie tipologie di intervento, dall’edilizia agevolata a quella sovvenzionata, fino al patto di futura vendita».