Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Altri pezzi di storia di Senigallia: l’hotel Eleonora e l’hotel Massi, finiscono all’asta

La crisi economica avanza: a luglio i tentativi di vendere le due strutture ricettive ubicate a poca distanza l'una dall'altra e vicine all'ex hotel Marche e all'ex Iat

L'hotel Eleonora sul lungomare Marconi di Senigallia. Foto tratta da Feelsenigallia.it
L'hotel Eleonora sul lungomare Marconi di Senigallia. Foto tratta da Feelsenigallia.it

SENIGALLIA – Un altro pezzo di città finisce all’asta, anzi sono due a ben vedere e pure vicini geograficamente. Si tratta dell’hotel Eleonora sul lungomare Marconi, vicino al porto, e dell’hotel Massi, ubicato nel retrostante piazzale Morandi. Stesso piazzale in cui insistono l’ex Iat e l’ex hotel Marche, anch’essi in cerca di un nuovo proprietario che dia loro una nuova vita.

L’hotel Massi era stato messo all’asta a giugno 2020 per oltre 2,5 milioni di euro, senza però essere stato aggiudicato. Stessa sorte poi per il tentativo dell’ 11 maggio scorso, quando la cifra è stata abbassata a 1,9 milioni di euro, mentre si spera che il prossimo tentativo sia quello buono: la struttura sarà battuta all’asta a fine luglio con un prezzo base sceso a 1,4 milioni di euro.

Senigallia, continua la crisi degli alberghi

Sempre a luglio, ma nei primi giorni, finirà all’asta l’hotel Eleonora. Lo storico albergo sul lungomare Marconi sarà in vendita per 1,5 milioni di euro. Ancora è funzionante: da sempre ha avuto una conduzione familiare, con una posizione invidiabile ma poco rinnovato negli anni, tanto da essere definito “vintage” dagli appassionati di allestimenti retrò.

Se si contano anche le sorti dell’ex Hotel Marche e dell’ex Azienda di Promozione turistica (ora Iat), non è certo difficile giudicare critica la situazione del comparto e dell’area di piazzale Morandi, su cui la precedente giunta Mangialardi aveva ipotizzato un progetto di rinascita grazie a una variante che però non ha portato il successo sperato.

© riproduzione riservata