Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, in discoteca con il coltello: giovane denunciato

Segnalato dal personale di sicurezza, è stato deferito dalla Polizia ma non è l'unico intervento: la task force delle forze dell'ordine ha pattugliato il territorio durante il fine settimana di ferragosto. Ecco cos'è successo

SENIGALLIA – Va in discoteca armato di coltello. È quanto avvenuto l’altra sera nel locale Mamamia, in via Fiorini dove il personale di sicurezza ha segnalato alla Polizia la presenza anomala. L’uomo è stato identificato: si tratta di un 20enne che si è beccato una denuncia per il porto abusivo di armi. Ma non è stato l’unico intervento delle forze dell’ordine, impegnate su più fronti.

Nella serata di sabato 13 agosto, sono stati eseguiti infatti dei servizi di ordine pubblico e controllo del territorio che hanno visto coinvolti agenti della Polizia di Stato, l’Arma dei carabinieri, la Guardia di finanza e la Polizia locale, anche con l’ausilio delle unità cinofile. L’attività è stata svolta sia nelle zone del centro storico che sul lungomare, letteralmente preso d’assalto soprattutto dai giovani. I controlli sono stati estesi ai locali da ballo del lungomare e del Cesano dove migliaia di persone erano presenti.

Nei guai sono finiti un giovane, che infastidiva i tassisti della stazione ferroviaria pretendendo di essere accompagnato in discoteca e un altro, 19enne, che molestava gli avventori perché ubriaco, all’ingresso del noto club. Per il primo, un pregiudicato della provincia di Ancona, è stato avviato il procedimento per il divieto di ritorno dal Comune di Senigallia; per il secondo, oltre al foglio di via dalla spiaggia di velluto, è scattata anche la sanzione per ubriachezza molesta.