Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Disaster Manager, tre giornate dedicate ai temi della Protezione Civile

Oltre ad Angelo Borrelli, Capo del Dipartimento della Protezione Civile ed il Governatore Luca Ceriscioli è attesa anche la presenza del Ministro Marianna Madia. Tra gli argomenti trattati a Senigallia anche l'alluvione

Protezione Civile

SENIGALLIA – Dal 29 settembre al 1 ottobre si rinnova l’appuntamento con il meeting dell’Associazione Nazionale Disaster Manager a Senigallia per fare il punto sulle tematiche legate al settore della protezione civile e sulle novità introdotte dalla Norma UNI 11656:2016 che riconosce la professione del Disaster Manager in Italia. Tra i temi trattati ci sarà anche quello dell’alluvione.

«Il 2017 è stato un anno cruciale per i Disaster Manager – dice Sergio Achille, Presidente dell’Associazione Nazionale Disaster Manager – Perché, grazie anche al lavoro portato avanti da Assodima, con la Norma UNI 11656 è stata riconosciuta la professione del Disaster Manager professionista con abilità e competenze per supportare le decisioni connesse alla previsione, alla prevenzione, alla risposta e al superamento di un’emergenza. Il meeting sarà quindi, l’occasione per fare il punto su tutte queste novità e portare avanti quei percorsi di formazione sui temi di protezione civile che da anni contraddistinguono l’attività della nostra associazione»

L’evento
I lavori si apriranno venerdì 29 settembre con la tavola rotonda su “Le Professioni nel sistema della Protezione civile – Ruoli e percorsi delle professionalità della protezione civile alla luce della normativa tecnica e dell’approvazione della legge delega n. 30 del 16 marzo 2017” a cui parteciperanno Angelo Borrelli, Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia, Antonio D’Acunto, Prefetto di Ancona, Fabio Plutino, Dirigente Gestione Operativa CAPI e viceprefetto di Ancona, Sergio Achille, Presidente dell’Associazione Nazionale Disaster Manager, Roberto Pizzi, consigliere dell’Associazione Nazionale Disaster Manager, Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Armando Zambrano, Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri, Paolo Masetti, Sindaco di Montelupo F.no e sub delegato Anci in materia di Protezione Civile, Marco Lombardi, docente dell’Università Cattolica di Milano, Dante Ferraris, Disaster Manager della Provincia di Alessandria e sarà moderata da Roberto Oreficini, storico Disaster Manager già responsabile della protezione civile della Regione Marche. Attesa anche la presenza di Marianna Madia, Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione.

Il programma
La formazione sarà poi al centro delle giornate di venerdì e sabato con ben 10 diversi workshop dedicati a: il rischio alluvionale, la circolare Gabrielli, il sistema di gestione delle emergenze sanitarie nelle catastrofi, la gestione dei beni culturali, la predicibilità dei fenomeni meteorologici avversi, le nuove tecnologie per l’allertamento della popolazione, il meccanismo europeo della protezione civile, le conseguenze dei cambiamenti climatici sulla vita marina, la prevenzione antisismica in Italia e gli interventi sugli animali da affezione e da reddito in emergenza. Nelle stesse giornate si terrà anche un corso istruttori per l’utilizzo dei materiali CAPI , organizzato in collaborazione il Ministero dell’Interno . Inoltre ad arricchire, ulteriormente, il programma è prevista una rassegna cinematografica con film dedicati alle catastrofi. Nella giornata conclusiva di domenica 1° ottobre si svolgerà il consiglio nazionale dell’Associazione Nazionale Disaster Manager. Gli incontri si svolgeranno a Senigallia e nello specifico alla Saletta del teatro “La Fenice”, all’Auditorium San Rocco e alla Mediateca Comunale secondo gli orari e le modalità previste dal programma consultabile sul sito http://www. associazionenazionaledisasterm anager.it/ , mentre in Piazza Garibaldi sarà allestito lo spazio espositivo “Io non mischio”.