Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Davide Gurini soddisfatto del Corinaldo ma che peccato contro l’Etabeta: era quasi fatta

«Al di là del risultato, posso ritenermi soddisfatto -dice l'allenatore - perché ho visto in campo tanto agonismo, voglia di fare bene e concentrazione: non siamo partiti al massimo ma abbiamo recuperato. Peccato per quel goal finale».

Un momento del match di calcio a 5 tra Corinaldo ed Eta Beta
Un momento del match di calcio a 5 tra Corinaldo ed Eta Beta

CORINALDO – «È un peccato aver perso la partita perché abbiamo giocato bene. Solo nel finale abbiamo ceduto per un autogoal che ci ha praticamente demoralizzati, altrimenti avremmo potuta vincerla». Sono le parole, amare, del coach del Corinaldo Calcio a 5, Davide Gurini, che commenta così la sconfitta rimediata in casa contro l’Etabeta F.C.

Una formazione ostica, attualmente la quarta forza del campionato di serie B in cui i ragazzi del giglio militano. Sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio al palasport corinaldese: dopo pochi minuti di gioco, il risultato è di 0-2 e la partita sembra compromessa. Non per il Corinaldo, squadra sicuramente con ottimi elementi e tanta grinta: il goal della bandiera arriva prima della fine del primo tempo grazie a Denis Rotatori.

Ma i biancorossi non si fermano qui e il pareggio arriva all’inizio del secondo tempo con Eugenio Balducci. Il risultato si blocca sul 2-2 fino ai minuti finali quando una sfortunata autorete ridà il vantaggio agli ospiti. È lì che il Corinaldo molla la presa e, dopo poco, subisce anche la quarta rete che sancisce definitivamente la sconfitta contro l’Eta Beta.
«Al di là del risultato, posso ritenermi soddisfatto – conclude Davide Gurini – perché ho visto in campo tanto agonismo, voglia di fare bene e concentrazione: non siamo partiti al massimo ma abbiamo recuperato. Peccato per quel goal finale».

Un momento del match di calcio a 5 tra Corinaldo ed Eta Beta
Un momento del match di calcio a 5 tra Corinaldo ed Eta Beta

Il prossimo match di venerdì 2 marzo sarà contro il C.U.S. Ancona, squadra tenace ed entrata di diritto in zona playoff. Altra sfida da leoni. Contemporaneamente si giocherà la partita tra Forlì e Perugia, dirette concorrenti del Corinaldo nelle zone basse della classifica. Un’occasione d’oro – dopo questa che ormai può dirsi sprecata – per lasciare l’ultima piazza.

LA CLASSIFICA

Tenax Castelfidardo 41
Futsal Coba 35
Buldog Lucrezia 34
Etabeta F.C. 28
C.U.S. Ancona 25
Torresavio Futsal Cesena 20
Faventia C5 18
Alma Juventus Fano 16
Forlì 10
Gadtch 2000 10
Corinaldo C5 8