Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Danneggiamenti sul lungomare e alcol al volante: tre nei guai a Senigallia

Due ragazzi fermati per i danni a uno stabilimento balneare sul lungomare Marconi, mentre un 45enne ubriaco esce di strada con l'auto e termina la corsa contro la recinzione di un'abitazione

I controlli della polizia sul lungomare di Senigallia
I controlli della polizia sul lungomare di Senigallia

SENIGALLIA – Esce fuori strada con l’auto e si scopre che era ubriaco. È questa una delle denunce che si sono registrate ieri sera, sabato 24 ottobre, a Senigallia grazie a polizia e carabinieri.

Il primo episodio è avvenuto a Montignano, dove un veicolo è andato fuori strada. Il mezzo fuori controllo ha poi sbattuto contro la recinzione di una abitazione. Sul posto sono intervenuti il 118 per le cure del caso e i carabinieri. Il conducente, un uomo di 45 anni, è stato trovato positivo all’etilometro con tasso pari a 2.55 g/l. È stato quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Altre due persone sono finite nei guai grazie ai controlli effettuati dalla polizia sul lungomare Marconi, dove erano state segnalate presenze notturne presso alcuni stabilimenti balneari. I due giovani in questione, originari dell’entroterra anconetano, sono stati identificati come i responsabili del danneggiamento a uno chalet. I danni sono in via di quantificazione ma intanto i due sono stati denunciati.

Nel frattempo altri controlli erano in corso in varie zone di Senigallia, quelli per il rispetto delle norme anti covid. A portarli avanti i poliziotti del commissariato cittadino impegnati a verificare l’osservanza dell’ultimo decreto, specialmente con riferimento agli orari di chiusura di esercizi e locali pubblici. Osservate speciali le sale giochi, presso le quali gli agenti si sono recati accertando la chiusura alle ore 21, oltre a bar e ristoranti: in nessun caso sono state rilevate violazioni, anzi, complessivamente si è  registrata una ridotta presenza di persone.