Dai Fridays for Future ai gilet gialli: com’è cambiata l’Europa dopo il voto?

Si intitola "Spazio europeo e conflitti sociali: riflessioni dopo il voto" l'evento organizzato dallo spazio autogestito Arvultùra di Senigallia: interverrà il giornalista Loris Campetti

Iniziativa all'esterno dello spazio Arvultura

SENIGALLIA – Quale scenario politico è emerso dopo il voto dello scorso 26 maggio? A livello europeo e nazionale, così come sul locale, cosa è cambiato? Di questo si parlerà durante l’evento di mercoledì 26 giugno organizzato dagli attivisti dello spazio comune autogestito Arvultùra.

Spazio europeo e conflitti sociali: riflessioni dopo il voto”. Questo è il titolo del momento di riflessione, dibattito, confronto che si terrà a partire dalle ore 21.30 presso l’area di via Abbagnano, a Senigallia. Un’occasione per discutere di tutti quei movimenti – dai ragazzi dei “friday for future” ai cortei dei francesi gilets jaunes, dalle piazze antirazziste a quelle antisessiste – che stanno segnando la scena politica nazionale e internazionale.

Ospite della serata sarà il giornalista Loris Campetti, che colloquierà con Nicola Mancini dello spazio Arvultùra. L’incontro segue le iniziative di approfondimento che si sono tenute grazie agli attivisti senigalliesi nei mesi scorsi, incentrandosi stavolta su quell’altra Europa che sta cercando in modo più o meno deciso di ritagliarsi uno spazio nello scacchiere politico sovranazionale evidenziano soprattutto i conflitti sociali che lo attraversano.