Tentano di rubare due borse e i proprietari sventano il colpo. Nei guai due giovanissimi

È successo in un noto locale da ballo nel lungomare tra Marzocca e Marina di Montemarciano. Nei guai due tunisini di 21 e 19 anni. I carabinieri hanno rincorso i due ladri che hanno desistito riconsegnando il bottino

La caserma dei carabinieri di Senigallia
La caserma dei carabinieri di Senigallia

MARZOCCA- Tentano di rubare alcune borse incustodite, a sventare il colpo i prorpietari. È successo ieri, domenica 14 giugno, in un noto locale da ballo nel lungomare tra Marzocca e Marina di Montemarciano. Nei guai due tunisini, di 21 e 19 anni.

Intorno alle 2 di notte, mentre i clienti si divertivano in balli di gruppo, i due giovani hanno adocchiato due borse lasciate incustodite sui divanetti. Giunto il momento del classico “trenino” al ritmo di samba, i due giovani si sono accodati agli altri clienti e passando tra i divanetti si sono impossessati delle due borse.

Uno dei due è stato subito scoperto da un cliente che ha lanciato l’allarme, consentendo agli altri di bloccare il giovane. Dopo una leggera resistenza, ha mollato la borsa e è fuggito fuori dal locale. Il complice, nel frattempo, era riuscito a dileguarsi con l’altra borsa nascosta sotto la maglia.

I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno ricevuto una segnalazione telefonica, e sono subito intervenuti. I militari hanno bloccato i due sulla spiaggia, a circa 100 metri dal locale, mentre nel buio stavano ancora rovistando dentro la borsa.

Sorpresi alle spalle, hanno preferito desistere consegnando la borsa. Nel frattempo i carabinieri hanno preso in consegna anche la prima borsa recuperata da un cliente. All’interno vi erano i documenti ed effetti personali, carte di credito e bancomat, 90 euro ed i cellulari. Entrambe le borse sono state restituite alle rispettive proprietarie.

I due giovan, residenti a Jesi e Castelplanio, sono stati condotti in caserma, identificati e denunciati per tentato furto aggravato in concorso.