Task force dei carabinieri a Senigallia: un arresto, tre denunce e patenti ritirate

Un 25enne macedone è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Tre persone sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza. Ad entrambi è stata ritirata la patente. Sanzionato un parcheggiatore abusivo

carabinieri

SENIGALLIA- I carabinieri per le festività di ferragosto hanno messo in strada una task force composta da 30 pattuglie che hanno controllato tutto il territorio di competenza da Castelleone di Suasa a Montemarciano.

Le pattuglie sono state impegnate in mirate attività di contrasto ai reati predatori e all’uso di sostanze stupefacenti specie tra i giovani che hanno affollato il lungomare tra Senigallia e Marina di Montemarciano.

La speciale attività di controllo, rientra nell’ambito dell’intensificazione dell’azione preventiva disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Ancona, per consentire a tutti di trascorrere un “Ferragosto sereno”.

Posti di controlli alla circolazione stradale sono stati eseguiti sulla statale 16, sulle strade provinciali Arceviese e Corinaldese, in strada della Bruciata e sulla Pergolese nel tratto di Ponterio di Trecastelli.

Sono state identificate 276 persone, controllati 219 mezzi, emese 32 sanzioni, arrestata una persona e tre persone denunciante. Cinque gli incidenti stradali rilevati e 27 gli interventi eseguiti.

La sera del 14 agosto, mentre sul molo di ponente si stava celebrando la tradizionale Festa del Mare, un senegalese di 51 anni, regolare sul territorio nazionale, è stato sorpreso nel parcheggio attiguo a Piazzale Rosi mentre esercitava abusivamente l’attività di guardia macchine. L’uomo, che chiedeva con insistenza l’elemosina ai passanti, è stato contravvenzionato con una multa di 1.500 euro.

Nella notte di ferragosto un 25enne macedone, residente a Ostra, è stato tratto in arresto a Senigallia per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Il giovane dopo aver importunato una donna all’uscita di un esercizio pubblico in Via Podesti, è fuggito alla guida di un’Alfa GT per evitare di essere controllato dai carabinieri, creando situazioni di pericolo alla circolazione stradale. Prontamente raggiunto e bloccato ha opposto resistenza costringendo i militari operanti ad immobilizzarlo. Un carabiniere ha riportato un trauma guaribile con una prognosi di 7 giorni.

Inoltre, il 25enne, sottoposto ad accertamento alcolemico, è risultato positivo con tasso del 1,24 gr/lt. La patente di guida gli è stata ritirata mentre l’auto è stata affidata alla depositeria giudiziale.

Un incidente si è invece verificato alle 5,30 sul lungomare Mameli: un 24enne era alla guida di una Fiat Panda, quando all’altezza del civico 100, ha perso il controllo del veicolo urtando contro alcune auto parcheggiate. Sul posto sono intervenute due pattuglie del Nucleo Radiomobile per i rilievi del caso. Il giovane, subito soccorso, è stato trasportato con l’ambulanza in Ospedale. E’ stato dimesso questa mattina. Gli accertamenti sanitari hanno evidenziato un tasso alcolemico pari a 1,28 gr/lt. Lo stesso è stato denunciato per guida sotto l’influenza dell’alcool.

Poco dopo, per lo stesso reato, è stato denunciato anche un 22enne di Arcevia. Il giovane, è stato controllato alle 6, mentre si trovava alla guida di una Ford Fiesta su Lungomare Mameli. I carabinieri, che erano impegnati nei rilievi dell’incidente causato dalla Fiat panda, si sono accorti che l’automobilista era intontito e lui effettivamente ha ammesso di aver trascorso la notte in discoteca al “Mamamia”. Sottoposto al test alcolemico, il giovane è risultato positivo con un tasso pari a 2,00 gr/lt. Il veicolo invece è stato affidato ad un familiare che ha raggiunto il 22enne in caserma.

Ad entrambi è stata ritirata la patente di guida. Anche a Montemarcino i carabinieri hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica un 22enne di Arcevia. Lo stesso, controllato alle ore 6 circa sulla SS 16 “Adriatica Sud”, alla guida della sua auto, risultava avere un tasso alcolemico superiore al consentito (2.00 g/l). Oltre  alla denuncia penale è scattato, altresì, il ritiro della patente di guida.