Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Punta in faccia una pistola ad un coetaneo, denunciato un 20enne

Una seconda denuncia ha colpito un altro giovane, tovato in possesso di hashish. I due sono stati trovati a Senigallia in seguito alla denuncia di un ragazzo che ha raccontato di essere stato minacciato

armi e droga sequestrate

SENIGALLIA- Un 20enne egiziano è stato denunciato per detenzione abusiva di armi. Il giovane aveva in casa un proiettile, mentre una pistola è stata rinvenuta tra i rifiuti, in un autolavaggio del centro storico, di proprietà di una giovane rumena. Al momento del ritrovamento dell’arma era presente un altro 20enne egiziano che è stato trovato in possesso di 15 grammi di hashish e materiale per il confezionamento.

L’extracomunitario è stato denunciato, anche lui per detenzione abusiva di armi e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini sono partite da una denuncia sporta da un giovane originario dell’est Europa, che lamentava pressioni e minacce da parte di alcuni suoi coetanei. Minacce fatte sempre per futili motivi. In un episodio il giovane ha dichiarato ai poliziotti di essere stato minacciato con una pistola che gli è stata puntata al volto. Il ragazzo è riuscito a scappare ed evitare che la situazione degenerasse.

Le indagini sono partite da parte degli uomini del Commissariato che, sotto la guida del vice questore Maurizio Agostino Licari, sono risaliti all’identità di alcuni componenti del gruppo e di seguito all’arma. L’autolavaggio era stato chiuso qualche giorno fa dov’erano state riscontrate alcune irregolarità.