Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, il quartiere Vivere Verde nel mirino dei predatori delle truffe

La scusa è quella della fuga di gas da controllare ma il consiglio delle forze dell'ordine è di non aprire e chiamare i numeri di emergenza

Foto di repertorio

SENIGALLIA – Truffatori ancora in azione a Senigallia. In zona Vivere Verde, il quartiere subito a nord del centro storico, sono da giorni segnalate varie persone che tentano di avvicinare i residenti con scuse e trucchi per truffe più o meno noti. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello del controllo per evitare fughe di gas.

La segnalazione è della mattinata di martedì 7 agosto, quando in via Pierelli e nelle strade limitrofe, è stato notato un uomo che cerca di approcciare le persone con la scusa della sicurezza e dei controlli sulle possibili fughe di gas. Un modo come un altro per riuscire a intrufolarsi negli appartamenti dei senigalliesi e poi raggirarli con truffe anche se, al momento, non sembra abbiano aperto all’uomo.

L’episodio è stato segnalato alla Polizia e ai Carabinieri e una pattuglia è già in perlustrazione del territorio per tentare di scovare il sospetto. Nel frattempo sono stati segnalati anche dei manifesti affissi ai portoni dei condomini del Vivere Verde in cui vi sarebbe scritto che il Comune di Senigallia intende procedere a controlli con il medesimo scopo, controlli che ovviamente l’ente comunale ha smentito categoricamente.

Il consiglio delle forze dell’ordine è quello di stare attenti a chi prova a entrare in casa e di avvertire subito i numeri di emergenza 112 e 113.

Segnalazioni di truffe simili si stanno diffondendo anche in rete, soprattutto sui canali social come il gruppo Facebook “Sei di Senigallia se…”, dove è stato descritto un uomo «alto senza capelli borsa a tracolla blu pantaloni scuri e camicia chiara» con accento campano che starebbe girando a piedi per le vie del quartiere residenziale.