Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Malore in bicicletta ad Arcevia, ciclista si accascia e muore

Un 68enne di Senigallia è deceduto mentre si trovava a Castiglioni. Vani i tentativi di rianimarlo

I soccorsi sul luogo del decesso del ciclista
I soccorsi sul luogo del decesso del ciclista

ARCEVIA – Avverte un malore mentre è in sella alla bicicletta, si accascia a terra e muore. Questa la dinamica del decesso avvenuto questa mattina, 16 maggio, a Castiglioni di Arcevia, dove ha perso la vita un ciclista di Senigallia.

Franco Barucca, 68enne originario di Montemarciano ma da tanti anni residente sulla spiaggia di velluto, stava effettuando attività sportiva sulla sua bicicletta da corsa, assieme a un amico: all’improvviso, intorno alle ore 11, il ciclista è stato colto da un malore. Immediato l’allarme del compagno di uscita, che ha chiamato il 118.

Il corpo del ciclista deceduto ad Arcevia
Il corpo del ciclista deceduto ad Arcevia

Oltre a un’ambulanza da Arcevia, sul posto è atterrata anche l’eliambulanza per l’eventuale trasporto a Torrette di Ancona ma è ripartita vuota, dopo che il personale sanitario ha constatato il decesso senza poter fare nulla per rianimare il ciclista senigalliese.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Arcevia: date le cause naturali della morte, la salma è stata restituita ai familiari per poter celebrare il funerale.

Franco Barucca
Franco Barucca

Cordoglio tra gli sportivi del Club “Amici della Bici” di Senigallia, ancora increduli per la notizia della morte del ciclista, ex dipendente delle Poste Italiane. «Una persona brava, mite, mai sopra le righe, con cui era piacevole passare il tempo» ha commentato dispiaciuto il medico e consigliere regionale, nonché ciclista, Fabrizio Volpini.