Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Crollo Senigallia, una settimana per riaprire la palestra di via Rossini

Dopo il cedimento di una porzione di un pannello del controsoffitto che ha sfiorato una bambina negli spogliatoi, l'ente di Passo Varano rassicura su precauzioni prese e tempistica d'intervento

SENIGALLIA – Verrà riaperta con tutta probabilità «entro la prossima settimana» la palestra di Senigallia in cui martedì 30 aprile si è verificato il cedimento di una piccola porzione del controsoffitto, sfiorando una bambina. Lo ha annunciato la Provincia di Ancona.

Dall’ente dorico è infatti arrivata una nota stampa in cui si precisa inoltre che la parte staccatasi da un pannello, delle dimensioni di 15×30 centimetri, è caduta nei locali dello spogliatoio della palestra del liceo classico Perticari in via Rossini, a Senigallia, come risulta anche dal verbale della Polizia locale.

L’episodio ha destato diverse voci sullo stato delle palestre in città, richiamando alla memoria – anche se gli episodi sono nettamente distinti – quello del motore della finestra della stessa struttura che si era staccato a inizio anno, ma soprattutto quello ben più pericoloso della palestra della scuola Marchetti, sempre a Senigallia. Nella serata del 17 novembre 2014 infatti crollò l’intero controsoffitto della struttura mentre era in corso un allenamento di una società di pallavolo.

In nessuno degli episodi citati è rimasto coinvolto alcun ragazzo o giocatore, ma si è sempre trattato di casualità: nel 2014 i giocatori erano appena rientrati negli spogliatoi; nel caso della finestra un cartello segnalava il pericolo prima di essere messo in sicurezza e nell’episodio nell’ultima palestra, la bambina è stata solo sfiorata.

Subito dopo il cedimento, avvenuto intorno alle ore 18, un tecnico della Provincia di Ancona ha «disposto immediatamente la chiusura dell’impianto sportivo, per permettere i sopralluoghi e le attività necessarie al ripristino e alla verifica delle cause dell’accaduto. La ditta incaricata sta procedendo all’intervento di sistemazione – spiega l’ente provinciale – per permettere la ripresa dell’attività sportiva in tempi rapidi, e comunque entro la prossima settimana».