Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Crisi respiratoria, 29enne muore in casa del fratello a Serra de’ Conti

La comunità è fortemente rattristata dalla notizia della morte di Jennifer Bodje, un giovane di origini ivoriane da anni residente in paese e perfettamente integrato. Numerosi messaggi di cordoglio sui social

Jennifer Bodje
Jennifer Bodje

SERRA DE’ CONTI – Lutto in paese per l’improvvisa scomparsa di un 29enne per una crisi respiratoria. Il ragazzo, Jennifer Bodje, si trovava in casa del fratello lo scorso weekend quando ha avuto un problema respiratorio sfociato poi in una vera e propria crisi. Soffriva di asma e data la situazione critica è stato portato all’ospedale di Senigallia dove però non è riuscito a superare la crisi ed è morto.

La notizia ha fatto il giro di Serra de’ Conti, quasi 4 mila abitanti situati tra le ultime colline della valle del Misa prima dell’appennino, perché Jennifer Bodje, per tutti Jay Jay, si era perfettamente integrato. La famiglia è originaria della Costa d’Avorio ma da anni si era trasferita in Italia scegliendo poi la frazione di Osteria come luogo della residenza.

Il 29enne lavorava allo scatolificio come tanti suoi amici, era appassionato di sport, soprattutto di calcio ma frequentava anche alcuni locali della spiaggia di velluto come pr. Proprio per la sua giovane età il dolore è ancora più grande. Cordoglio è stato espresso dal sindaco di Serra de’ Conti Letizia Perticaroli che ne ha sottolineato il carattere solare e simpatico ma anche l’essere un gran lavoratore.

Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social: «La tua voglia di vivere era contagiosa e la luce dei tuoi occhi mi colpiva ogni volta che ti incontravo – scrive Andrea -. Sei un ragazzo straordinario e porterai la tua bontà d’animo ovunque sarai. Mi mancherà il tuo vocione e la tua risata e mi mancherà guardare i tuoi occhi pieni di Vita».

La salma di Jennifer Bodje si trova all’obitorio dell’ospedale di Senigallia ed è stata restituita alla famiglia che potrà ora fissare i funerali.