Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Covid a Serra de’ Conti, aumentano positivi e quarantene

Dopo la chiusura di due centri di aggregazione, è in arrivo in paese il camper vaccinale e sarà possibile ricevere la prima o la seconda o la terza dose di vaccino

vaccini, vaccinazioni, camper vaccinale, sanità, covid, salute
Il camper vaccinale itinerante

SERRA DE’ CONTI – Cresce la preoccupazione in paese per il focolaio che sta aumentando i numeri di persone positive al covid e di quelle in quarantena o isolamento fiduciario. Dopo i primi casi delle settimane scorse, i dati stanno rapidamente crescendo fino ad arrivare – dati forniti dalla Regione Marche – a quota 33 positivi e altre 37 persone in isolamento. Sono praticamente gli stessi numeri di Senigallia (36 positivi e altri 34 soggetti in isolamento), con una popolazione dodici volte inferiore. 

Un grosso problema dunque che fortunatamente non sembra aver interessato anche i comuni confinanti (Arcevia, Barbara, Montecarotto e Ostra Vetere) dove i casi sono davvero limitati o comunque stabili nel caso di Arcevia che conta 16 positivi e altrettanti in isolamento.

Come prima contromisura, l’amministrazione comunale serrana ha parlato con i gestori della Bocciofila e del centro sociale L’Incontro, dove negli ultimi giorni si erano incontrate le persone poi risultate contagiate dal covid. Rimarranno chiuse fino a 3 novembre. Il focolaio però non sembra essere partito da queste due realtà in cui, spiega la sindaca di Serra de’ Conti, Letizia Perticaroli, «i soci delle due associazioni sono stati e sono molto ligi nel rispettare e nel far rispettare le regole».

Ora il secondo passo: dato che la stessa prima cittadina aveva ammesso anche sui social che il paese veste la maglia nera in provincia di Ancona per numero di persone vaccinate in rapporto alla popolazione residente, i vertici sanitari locali hanno pensato a una nuova data di presenza del camper vaccinale a Serra de’ Conti e della vicina Arcevia.

Una contromisura necessaria per stimolare a vaccinarsi coloro che ancora non hanno provveduto a farlo. Durante la sosta del camper vaccinale, come conferma il direttore del Distretto sanitario di Senigallia Alessandro Marini, sarà possibile ricevere la prima o la seconda o la terza dose di vaccino, sempre senza necessità della prenotazione. Dai vertici sanitari locali però nessun allarme: si tratta di un’eventualità già preventivata e di una situazione al momento sotto controllo. Ma l’importante è non allentare la presa sui comportamenti prudenti che riducono fortemente la circolazione del virus.