Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Covid, Mangialardi contro Pizzi: «Dovrebbe dare il buon esempio, invece…»

L'intervento del consigliere regionale del Partito Democratico e ex sindaco di Senigallia: «Osceno che a diffondere certe malsane idee siano persone che siedono ai vertici delle istituzioni»

Maurizio Mangialardi

ANCONA – E’ il consigliere regionale del Partito Democratico e ex sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi a intervenire sulle polemiche suscitate dal post in tema Covid condiviso dall’attuale vice sindaco della città della Spiaggia di Velluto, Riccardo Pizzi.

«Il Covid – interviene Mangialardi – ci ha fatto vivere mesi terribili, segnati da lutti e sofferenze che non hanno risparmiato nessuno. Abbiamo visto andar via i nostri affetti più cari, spesso soli e senza neppure la possibilità di un ultimo saluto. Abbiamo perso medici e infermieri che si sono battuti strenuamente in prima linea contro un virus subdolo quanto letale. Ci sono migliaia e migliaia di imprese in difficoltà, o addirittura sull’orlo del fallimento, e una crisi sociale ed economica che, senza adeguati aiuti, rischia di produrre effetti devastanti per milioni di famiglie. Eppure, sembra quasi incredibile, c’è chi senza alcun pudore continua ancora a condividere il pensiero di quanti credono che “il Covid sia un’influenza che colpisce con una bassissima percentuale anziani e malati”».

«Ma non solo – prosegue Mangialardi- coerentemente con questa inqualificabile opinione, adotta comportamenti scorretti esibendo selfie senza mascherina e senza la minima cautela rispetto al distanziamento sociale. Ora, se tutto ciò è difficile da accettare da parte di cittadini che, più o meno inconsapevolmente cadono preda della delirante propaganda negazionista, ritengo osceno che a diffondere certe malsane idee siano persone che siedono ai vertici delle istituzioni. Non stimo il vicesindaco di Senigallia, né politicamente né personalmente, ma rispetto il ruolo istituzionale che ricopre attualmente. Per tale motivo, nonostante le sue posizioni sul Covid siano purtroppo note da tempo, lo invito a un maggiore senso di responsabilità e, se ne è in grado, a essere un buon esempio per la cittadinanza».