Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Covid, ancora contagi nelle vallate del Misa e del Nevola

Numeri importanti in alcuni centri come Ostra, Corinaldo e Montemarciano, mentre migliora la situazione alla Casa dell’ospitalità Marulli di Ostra Vetere

ancora contagi da coronavirus, covid-19, prelievi, test rapidi
Covid-19 (Foto di fernando zhiminaicela da Pixabay)

SENIGALLIA – Ancora contagi nelle vallate del Misa e Nevola. Nonostante le misure anti covid finora messe in campo, non si arresta l’avanzata della pandemia che ha più volte mostrato la sua pericolosità. Sono varie le amministrazioni comunali che hanno deciso di aggiornare la cittadinanza circa i numeri dei contagi. Numeri che, seppur non spaventosi, comunque segnano un’evidente perdurare dell’ondata dei contagi.

I numeri più importanti sono stati registrati a Ostra, dove fino a quattro giorni fa erano ben 110 le persone sottoposte a isolamento domiciliare nel territorio comunale, di cui 56 positive, come riportato dalla Regione Marche. Numeri che hanno spinto il sindaco Federica Fanesi e la giunta municipale a un nuovo appello a che tutti pongano la massima attenzione al rispetto dei protocolli di sicurezza.

Situazione importante anche se non così grave anche a Corinaldo: qui sono 25 le persone positive e 55 quelle in quarantena nel territorio comunale. Nei giorni scorsi erano state riscontrate 9 positività anche tra i degenti della Rsa e altre 10 tra infermieri e operatori socio sanitari. 

Va un pochino meglio a Montemarciano, dove il sindaco Damiano Bartozzi ha illustrato che (dato del 21 dicembre) sono 17 le persone positive al covid-19 e 22 quelle in quarantena.

Sempre del 21 dicembre è il dato relativo al Comune di Morro d’Alba che registra 6 contagiati dal covid-19 e 7 persone in quarantena. Anche in questo caso è stato ricordato che per i soggetti positivi o in quarantena vige il divieto assoluto di uscire di casa e che, qualora si avvertano dei sintomi influenzali (febbre, raffreddore, tosse, disturbi intestinali ecc.) sia necessario non uscire e confrontarsi con il proprio medico.

Il sindaco Carlo Manfredi ha voluto informare i propri concittadini che anche il territorio di Castelleone di Suasa non è immune. «Per un caso che si negativizza ce n’è un altro positivo» riporta una nota ufficiale sui canali social dell’ente. Al 17 dicembre erano 6 i casi positivi, motivo per cui è stato chiesto alle forze dell’ordine di intensificare i controlli sul territorio perché gli appelli al buon senso non sembrano essere stati colti da tutti.

Intanto migliora la situazione all’interno della fondazione Casa dell’ospitalità F.Marulli di Ostra Vetere. Nei giorni scorsi, grazie allo screening del 16 dicembre di tutti gli ospiti e del personale era stato registrato un caso di positività tra i degenti. Ospite che è stato ricoverato all’ospedale di Senigallia e le cui condizioni non sembrano destare preoccupazione. Dopo l’esito del tampone conosciuto il 19 dicembre, il giorno successivo è stato eseguito un nuovo screening all’interno della fondazione da cui risulta che tutte le persone sono negative. Nei prossimi giorni altri test per confermare questo esito.