Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Covid-19, scuole chiuse per due settimane a Serra de’ Conti

Il sindaco ha disposto lo stop alle lezioni in presenza fino a venerdì 20 novembre dell'infanzia, della primaria e secondaria di primo grado. Ecco le raccomandazioni di Letizia Perticaroli

Serra de' Conti
Serra de' Conti

SERRA DE’ CONTI – Appena pochi giorni fa, il sindaco di Serra de’ Conti Letizia Perticaroli aveva mandato un video messaggio alla popolazione per rassicurarla nonostante l’aumento dei contagi da covid-19 ma anche per chiedere a tutti la massima responsabilità. Una nuova comunicazione avverte però della chiusura da oggi, venerdì 6 novembre e fino al prossimo venerdì 20 della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della secondaria di primo grado, sempre a causa dei casi di coronavirus che si sono registrati in paese.

«La scuola garantisce l’educazione e la formazione a distanza per i 3 cicli educativi, ma si raccomanda tutti coloro che sono positivi al covid-19 o in quarantena di restare a casa e di non avere contatti con esterni – precisa il sindaco Perticaroli. Tutti i genitori dei bambini delle scuole dell’Infanzia, primaria e secondaria di primo grado potranno ricevere informazioni mandando una mail alla scuola. Il sindaco non può dare informazioni dettagliate in merito allo svolgimento delle lezioni e della didattica». 

Ma le chiusure non finiscono qui. Visto l’aumento dei contagi in atto, al fine di salvaguardare la salute dei volontari dell’Auser e limitare le possibilità di trasmissione del virus, è stata disposta già da un paio di giorni la chiusura, a data da definire, del centro del riuso. L’apertura del centro di raccolta “Alligatore” è invece garantita senza modifica di orari, ma si richiede in ogni caso di recarsi al centro ambiente solo per effettiva necessità limitando la frequenza per quanto possibile.

Comunicazioni di servizio ma non solo. Data l’età media avanzata del paese in cui vivono 3700 persone e la paura per i contagi da covid-19, il sindaco, oltre a comunicare la chiusura di questo o quel servizio, ha voluto mandare anche un messaggio rassicurante che possa infondere un po’ di fiducia.
«Carissimi cittadini di Serra de’ Conti, in questo momento di smarrimento, chiediamo la collaborazione di tutti per cercare di arginare e non diffondere questo maledetto Coronavirus. Quello che ognuno di noi deve fare è attenersi alle semplici regole che da tanto tempo sentiamo ripetere: 1. evitare gli assembramenti, 2. indossare sempre la mascherina (coprire naso e bocca), 3. lavarsi spesso o igienizzare le mani, 4. rispettare le distanze, 5. evitare di uscire di casa se non per necessità legate al lavoro, alla scuola o attività indifferibili, 6. stare in casa ed evitare i contatti se si è in quarantena, 7. non limitare la libertà altrui contravvenendo alle regole basilari descritte nei punti dall’1 al 6».

Letizia Perticaroli
Letizia Perticaroli

«Nel nostro paese – come nei paesi limitrofi precisa Perticaroli – sono presenti alcune persone positive al covid-19 e parecchi individui in quarantena. Ciò che chiediamo ad ognuno è di essere responsabile della propria e dell’altrui salute. Partiamo dalla convinzione che “essere ammalati non è una vergogna” e, di conseguenza, le persone intelligenti sanno bene che, nei momenti di difficoltà, occorre essere di sostegno e non di ostacolo con maldicenze, furberie e pettegolezzi». 

Tutti coloro che sono in quarantena o sono risultati positivi al Covid-19 e che hanno bisogno di aiuto per l’approvvigionamento di alimenti, farmaci o altro, e si trovano in una condizione di grave disagio perché soli o senza nessun tipo di aiuto esterno da parte di familiari e amici, potranno contattare dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 il centralino del Comune 0731.871711 o il numero 3714514726 della Protezione Civile dedicato alle richieste di aiuto.  

«A questo numero le voci amiche della signora Elisa e dei volontari della protezione civile di Serra de’ Conti risponderanno e si faranno carico di  accogliere le richieste, concordando i modi e i tempi per la soddisfazione dei bisogni. Un ringraziamento particolare va ai negozianti di Serra de’ Conti che hanno dato la disponibilità a consegnare la merce a domicilio, previa prenotazione della spesa per via telefonica».

«Vi lasciamo – conclude la nota del sindaco assieme agli amministratori e ai volontari del gruppo di protezione civile di Serra de’ Conti – con la raccomandazione di osservare le regole, rispettare chi vi sta vicino (utilizzando i dispositivi necessari per proteggersi dalla propagazione del Virus) e di essere intelligenti: occorre usare tutti i modi per sbarrare la strada del contagio al Covid-19. Un saluto grande e… Forza! insieme ce la faremo».