Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Costituzione e lettera ai maggiorenni: così Arcevia celebra il 25 aprile e la settimana civica

Sostenere la cultura di una cittadinanza attiva, impegnata e responsabile. È l'obiettivo dell'amministrazione comunale che consegnerà ai 18enni la Costituzione con una lettera a inseguire i propri sogni

Palazzo dei priori ad Arcevia
Palazzo dei priori ad Arcevia

ARCEVIA – Sostenere la cultura civica dei diritti e delle responsabilità promuovendo i principi e valori fondativi della carta costituzionale. È questo l’obiettivo che vuole perseguire l’amministrazione comunale arceviese con la consegna della Costituzione Italiana a tutti i neo-maggiorenni del territorio in occasione delle celebrazioni del 25 aprile.

L’iniziativa si terrà dal 19 al 25 aprile, all’interno della settimana civica “Noi come cittadini. Noi come popolo”. In occasione della festa della Liberazione 2021, nell’anno in cui ricorre il 160° anniversario dell’unità d’Italia e il 75° della Repubblica «crediamo oggi più che mai nei valori e nell’impegno civile e politico di chi, per decenni, si è battuto per acquisire diritti e per avere dei doveri verso la comunità. Per crescere in comunità» spiega l’assessore arceviese Erika Possanza.

Verrà replicata anche nei prossimi anni l’iniziativa dell’amministrazione comunale per il 25 aprile che vede, a fianco della Costituzione italiana personalizzata con il logo del Comune di Arcevia, anche una lettera rivolta ai giovani, ma utile a tutta la comunità. Lettera in cui si invita alla partecipazione, sia in chiave di pensiero globale che di azione locale, perché diventi quell’impegno civile di c’è un gran bisogno. 

Scrivono gli amministratori arceviesi: «Ogni strada percorsa è un cammino di crescita e cambiamento e, in quanto tale, non mancheranno ostacoli, ma battetevi affinché la vostra convinzione e le vostre battaglie siano più forti e assordanti di chi vi ostacola. Non è vero che la ragione sta con i più forti e potenti. Lottate per le vostre idee e i vostri sogni».