Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Corpo senza vita di un anziano rinvenuto in mare a Senigallia

L'uomo è stato recuperato nell'area dell'avamporto dove era caduto nelle prime ore del mattino; autorità al lavoro per risalire alle cause del decesso

Le operazioni di identificazione della persone deceduta rinvenuta nelle acque del porto di Senigallia
Le operazioni di identificazione della persone deceduta rinvenuta nelle acque del porto di Senigallia

SENIGALLIA – Il corpo senza vita di un uomo è stato rinvenuto in mare a Senigallia nella prima mattinata di venerdì 3 settembre. L’allarme è scattato poco dopo le ore 7 grazie ai pescatori che rientravano nell’area portuale dopo la pesca e che hanno allertato il personale della guardia costiera giunto immediatamente sul posto.

L’uomo è stato recuperato per l’intervento di vigili del fuoco e del personale della società nazionale di salvamento nell’avamporto, l’area all’ingresso della darsena turistica. Ignote ancora le cause del decesso: l’uomo aveva i vestiti quando è finito in mare: si propende quindi per un malore mentre passeggiava, anche se ancora non si è accertato con sicurezza il punto da cui è caduto in acqua.

Sono terminate le operazioni di identificazione della salma: grazie ai documenti personali che aveva con sé si è scoperto trattarsi di un anziano senigalliese ultraottantenne. Nel frattempo sono in corso i primi accertamenti da parte del medico legale per verificare che non ci siano sul corpo segni di violenza. Sul posto anche i carabinieri di Senigallia.