Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Coronavirus e turismo dopo l’emergenza: la stagione secondo i bagnini – VIDEO

Che estate sarà quella 2020, di cui si sta discutendo ma per cui ancora non ci sono molti provvedimenti? Quali misure si dovranno adottare? L'intervista ad alcuni operatori balneari tra primi lavori in spiaggia, incertezze e speranze

I lavori in spiaggia nei bagni 16-17 Nord Marine di Senigallia, in vista della stagione turistica 2020 post coronavirus
I lavori in spiaggia nei bagni 16-17 Nord Marine di Senigallia, in vista della stagione turistica 2020 post coronavirus

SENIGALLIA – Dal lockdown alla graduale riapertura di alcune attività. Non si può parlare ancora di ritorno alla normalità ma certo la fase due di cui si sta discutendo è un segnale dei prossimi periodi che si vivranno, una volta che si potrà dichiarare superata un’emergenza che non è affatto conclusa. Ovviamente tenendo presente che potrebbe verificarsi una recrudescenza dell’epidemia in atto. E per quanto riguarda alcune categorie, come quella di bagnini e operatori balneari? Come si stanno muovendo, quali attività possono essere riprese e che prospettive hanno?

C’è un clima di totale incertezza che non aiuta di certo ma ci sono anche dei timidi provvedimenti che potrebbero gettare le basi per una nuova stagione turistico-balneare, molto diversa da come si è abituati. Abbiamo chiesto il parere proprio agli addetti ai lavori, i bagnini: al presidente del sindacato balneari Sib Confcommercio di Senigallia, Claudio Pompei, titolare dello stabilimento “Bagni Licia 99” e a Daniele Corinaldesi, titolare dei “Bagni Nella 57”. Che potete ascoltare e vedere nel video qui sotto.