Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Coronavirus, nuova iniziativa per l’ospedale di Senigallia

Nove personalità ben note della spiaggia di velluto si mobilitano per una raccolta fondi a favore di quanti operano nel nosocomio: «Stanno combattendo una battaglia durissima per tutti noi. Bisogna però passare a un nostro aiuto concreto»

L'ospedale di Senigallia
L'ospedale di Senigallia

SENIGALLIA – La solidarietà non ha colore, né appartenenza politica, né si basa su questioni sociali. Si fa e basta. A volte, purtroppo la si annuncia solamente, altre volte invece si va sul concreto. Tra coloro che hanno scelto di agire, di non chiacchierare ma di mobilitarsi in prima persona c’è l’avvocato Corrado Canafoglia. Il quale ha chiamato a raccolta alcuni nomi di Senigallia per una nuova iniziativa di supporto all’ospedale cittadino e al personale che vi lavora.

Oltre alla raccolta fondi lanciata dal Rotaract e dal Rotary, infatti, Canafoglia e altre 8 persone hanno aperto un conto corrente presso la banca di credito cooperativo di Ostra e Morro d’Alba con il seguente codice IBAN  IT08 C087 0421 3000 0000 0100 415, intestato a Canafoglia Corrado e Montali Maria Paola dove poter bonificare il proprio contributo, indicando la causale “Un aiuto per l’ospedale di Senigallia”.

«L’ospedale di Senigallia ha bisogno di aiuto – spiega Canafoglia – Medici, infermieri e paramedici in questo momento stanno combattendo una battaglia durissima per tutti noi. Bisogna però passare dal semplice “grazie” sui social verso questi angeli a un nostro aiuto concreto. Occorrono mezzi e attrezzature per salvare le vite e curare i malati, e per fare questo occorre il denaro ora! Noi ci mettiamo la faccia e l’energia! Aiutiamoci tutti insieme senza divisioni per aiutare il nostro ospedale, i medici,  gli infermieri ed i paramedici che lavorano per noi. Le somme raccolte verranno destinate ai fabbisogni del nostro ospedale. Ogni incasso e spesa verrà rendicontato in maniera chiara».

A firmare l’appello e a prestare il proprio volto per l’iniziativa ci sono, oltre al già citato Corrado Canafoglia – anche il direttore Caritas Giovanni Bomprezzi, l’imprenditore Enrico Giacomelli, la cofondatrice della onlus Giardino degli Angeli Paola Montali, l’imprenditore nonché edicolante social Simone Tranquilli, il giornalista Luca Pagliari, l’ex presidente del Rotary Vito Carfì, l’ex assessore alla sanità senigalliese Fabrizio Volpini e l’esponente politico Massimo Bello. A dimostrazione che non ci sono necessità più importanti del fatto che la sanità ha davvero bisogno di tutti i contributi.