Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Coronavirus, Senigallia: albergatori uniti per fronteggiare la crisi

«Mai come in questo momento, con la stagione estiva a rischio, è il momento di lavorare insieme per mettere a punto strategie nuove». Ecco le ipotesi messe sul tavolo

Senigallia, la Rotonda a mare
Senigallia, la Rotonda a mare (Foto: Wikipedia)

SENIGALLIA – Gli albergatori senigalliesi fanno squadra e si uniscono in un progetto che prevede il coinvolgimento e il coordinamento delle strutture di Senigallia per la creazione della destinazione turistica del territorio. Il primo appuntamento, con oltre 20 albergatori, si è svolto lunedì 23 marzo e un altro incontro per proseguire il lavoro è stato fissato il 3 aprile 2020.

«Siamo molto contenti della risposta degli imprenditori del turismo del territorio – spiega Ea Polonara, responsabile del progetto – perché mai come in questo momento, con la stagione estiva a rischio, è il momento di lavorare insieme per mettere a punto strategie nuove. Il progetto è innovativo per il territorio senigalliese, ma ha altri precedenti di successo in altre località. Per questo siamo orgogliosi di aver coinvolto Luca Caputo, un consulente che lavora a livello nazionale e ha seguito diverse località, tra le quali Gallipoli e Ragusa. Il prossimo passo sarà il coinvolgimento di tutti coloro che sono deputati alla promozione del territorio, come i comuni e le associazioni degli albergatori».

Tra le ipotesi messe sul tavolo nel primo incontro, un incremento del mercato interno in mancanza di viaggiatori dall’estero, soggiorni più brevi, probabile ridimensionamento dei grandi eventi dell’estate senigalliese.