Corinaldo, duemila persone alla fiaccolata in ricordo delle vittime della strage in discoteca

Presenti anche i sindaci della vallata e il Presidente del Consiglio regionale Mastrovincenzo. Domenica altra iniziativa a Senigallia

Il corteo a Corinaldo

CORINALDO- La comunità locale, provinciale e regionale si è unita stasera nella fiaccolata in memoria delle vittime della tragedia alla discoteca Lanterna Azzurra di sabato scorso. Quasi 2000 persone si sono unite in un cordone composto e commosso di candele che hanno attraversato la campagna corinaldese dalla zona industriale Zipa al luogo dove una settimana fa la ressa e calca di persone ha ucciso cinque minorenni e una mamma 39enne. Poco più di due chilometri il percorso, fino a depositare alcuni mazzi di fiori all’ingresso del club. Nessun intervento pubblico e poca voglia di parlare tra i partecipanti ancora stretti nel dolore di un così grave evento.

Presenti autorità civili locali e regionali, dal sindaco di Corinaldo Matteo Principi al presidente dell’assemblea legislativa delle Marche Antonio Mastrovincenzo, dai sindaci della vallata del Misa fino al consigliere di maggioranza del comune di Rosora Dachan Ahmad Amer in veste anche di rappresentante della comunità islamica delle Marche. Domenica altra iniziativa a Senigallia: partenza alle 17 dalla rotonda a mare, poi altre cinque tappe fino al duomo dove si sono celebrati due dei funerali delle vittime.