Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Corinaldo e Senigallia piangono Cesare Bucci, storico autista e motociclista

Portò a scuola e in giro per il paese intere generazioni di studenti e non solo. Fu uno dei primi a gareggiare nel vecchio circuito motociclistico di Senigallia. Principi: «Una figura molto importante per la comunità»

Cesare Bucci nel 1953
Cesare Bucci nel 1953

CORINALDO – Tutto il paese piange la scomparsa di Cesare Bucci, storico autista corinaldese. L’uomo, 92 anni il prossimo 1° agosto, era uno dei personaggi di Corinaldo, tra i più noti sia per gli oltre 40 anni passati alla guida di autobus dell’azienda familiare, sia per il suo carattere socievole, sia infine per le sue passioni.

Cesare Bucci, per tutti “Cesarino”, classe ‘29, se n’è andato ieri, domenica 11 aprile, nella sua abitazione. Era una di quelle figure molto presenti e attive nella vita di comunità. Aveva iniziato come garzone nella bottega di famiglia, per poi passare alla guida una volta conseguita la patente. Durante i suoi 41 anni al volante dei mezzi dell’azienda Autolinee Bucci, aveva portato a scuola intere generazioni di giovani oggi ormai adulti. Era molto richiesto anche per le comitive da condurre in giro per il paese o anche fuori Italia.

Cesare Bucci
Cesare Bucci

Non era solo molto apprezzato come autista: Cesarino aveva due grandi passioni, le moto e il biliardo. Proprio per quest’ultima era conosciuto anche a Senigallia, dove frequentava il circolo La Fenice di via Armellini per giocare al tavolo finché ha potuto ma da giovane era stato anche un pilota di moto. «Era lui infatti ad avere una delle prime moto in tutta Corinaldo, ed era sempre lui – spiega la figlia Laura, ex consigliera comunale fino al 2017 durante il primo mandato Principi – uno tra i primi a correre nel vecchio ma indimenticato circuito motociclistico di Senigallia, nonché nel primo giro motociclistico d’Italia nel 1953».

Una di quelle figure che mancheranno sia alla spiaggia di velluto, ma soprattutto nella sua Corinaldo, dove amava girare con la sua Panda finché le norme covid non hanno interrotto questa abitudine. Proprio per la sua presenza lo ricorda il sindaco Matteo Principi: «Cesare Bucci, Cesarino, era molto socievole, simpatico e per questo era benvoluto da tutti gli studenti anche della vallata. Era molto presente nella vita della comunità, attivo e curioso: finché ha potuto era assieme agli amici nelle panchine del centro storico e qualche domanda sulle vicende politiche ci scappava sempre. Come amministrazione ricorderemo la sua figura» ha annunciato. 

I funerali si terranno domani, martedì 13 aprile, alle ore 16, nella chiesa parrocchiale di San Francesco, a Corinaldo.