Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Corinaldo è ancora Bandiera Arancione

In questa edizione 2018 dell'iniziativa entrano a far parte del circuito arancione per la prima volta anche Frontino in provincia di Pesaro Urbino e Serra San Quirico in quella anconetana

Palazzo del Comune di Corinaldo

CORINALDO – Compie venti anni la Bandiera Arancione, l’iniziativa del Touring Club Italiano che valorizza e premia le piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità. Lunedì 22 gennaio, nel Palazzo Ducale di Genova, sono stati consegnati i riconoscimenti: sono 227 i borghi arancioni del Belpaese. Riconfermato Corinaldo, borgo virtuoso impegnato a preservare il territorio.

«Fare parte del circuito delle Bandiere Arancioni significa far parte di una rete e la rete serve per non lasciare indietro nessuno e crescere tutti insieme – dice il sindaco Matteo Principi -. Serve per accrescere i contatti, scambiarsi le esperienze, avere una visibilità nazionale e internazionale ed è uno stimolo per portare avanti la cultura dell’accoglienza».

In questa edizione 2018 dell’iniziativa entrano a far parte del circuito arancione per la prima volta anche Frontino in provincia di Pesaro Urbino e Serra San Quirico in quella anconetana.

Nella classifica delle regioni, la Toscana ad oggi detiene il maggior numero di vessilli, 38, seguita dal Piemonte, 28, e dalle Marche con 21 comuni arancioni.