Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Corinaldo, demolito l’edificio sovrastante le mura crollate

Le operazioni sono iniziate in serata e proseguite per tutta la notte. Troppo alto il rischio che l'abitazione gravemente lesionata potesse crollare su altri tratti dello storico manufatto

Demolito l'edificio sovrastante le mura crollate a Corinaldo
Demolito l'edificio sovrastante le mura crollate a Corinaldo

CORINALDO – Sono iniziate nella serata di ieri, 19 febbraio, sono proseguite questa notte, sabato 20, e finalmente terminate le operazioni: è stato demolito l’edificio che si affacciava sul tratto di mura crollate due giorni fa a Corinaldo. Come anticipato dal sindaco Matteo Principi, pur trattandosi di un abbattimento proprio sopra l’area interessata dai cedimenti, i lavori erano fondamentali per non compromettere altri tratti della storica cinta muraria, pregio del borgo gorettiano.

Troppo alto il rischio che le gravi lesioni all’abitazione potessero farla crollare e quindi devastare ancora altro patrimonio pubblico. «L’improvvisa accelerazione del fenomeno e il cedimento – spiega il sindaco Principi – hanno gravemente lesionato anche le pareti di questo edificio che doveva essere demolito con un intervento mirato. Fortunatamente tutto è andato bene».

Ampio il fronte dei lavori: almeno 50 metri delle mura lungo via del Fosso sono interessate da distacchi e cedimenti per tutta l’altezza del manufatto (10 metri), mentre è lungo circa 6 metri il tratto crollato. Un eventuale ulteriore cedimento potrebbe far venire giù tutta la zona individuata come a rischio.

Ieri sera quindi sono partite le operazioni con una ditta di Arezzo specializzata nell’abbattimento mirato: a supervisionare i lavori, oltre agli addetti comunali, c’era la Polizia locale e i vigili del fuoco che hanno prestato assistenza ai lavori sull’abitazione interessata dal cedimento. Le operazioni, coordinate dall’amministrazione comunale, sono iniziate subito dopo che la stessa ha dato il via e proseguite per tutta la notte. Nelle ore precedenti si era provveduto al recupero dei beni presenti nel fabbricato consegnandoli ai proprietari mentre le aziende fornitrici di servizi hanno isolato gli impianti.

Demolito l'edificio sovrastante le mura crollate a Corinaldo
Demolito l’edificio sovrastante le mura crollate a Corinaldo

Demolito l’edificio, ora si può parlare – ma dovrà essere chiamata in causa anche la soprintendenza per i beni architettonici delle Marche – di ulteriori manovre per la messa in sicurezza e poi la risistemazione delle mura crollate, per cui si prevedono ingenti spese. Al Comune di Corinaldo ha fatto sentire la propria vicinanza la Regione Marche tramite l’assessore Aguzzi.
Nel frattempo le famiglie evacuate possono ritornare nelle proprie abitazioni: è in uscita in queste ore il provvedimento che le autorizza.