Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Vicinanza e cordoglio: mondo politico e comunità si stringono alle famiglie delle due donne investite

Vari esponenti politici e tanti cittadini hanno voluto esprimere profondo rammarico per quanto accaduto a Senigallia all'uscita di una discoteca

La strada provinciale Arceviese a Senigallia, davanti alla discoteca Megà
La strada provinciale Arceviese a Senigallia, davanti alla discoteca Megà

SENIGALLIA – Il giorno dopo il gravissimo incidente che ha visto morire due donne a Senigallia, travolte da un’automobile, il dibattito sulla sicurezza stradale è decisamente acceso. Sia nel mondo politico, dove numerosi esponenti dei vari partiti e movimenti sono voluti intervenire, sia a livello cittadino: in tantissimi hanno espresso la propria opinione. Tanti i messaggi che viaggiano in rete e non solo, per commentare quella che è una tragedia che ha coinvolto – loro malgrado – tre famiglie.

Oltre all’intervento del sindaco di Fano e di Calcinelli, anche il primo cittadino di Senigallia ha voluto porre l’accento sul profondo cordoglio che in queste ore è calato sulla spiaggia di velluto così come a Fano, Colli al Metauro, Calcinelli e Montefelcino, dove le donne erano nate, vivevano e lavoravano.

Stessa linea quella tenuta dall’avvocato nonché consigliere comunale di Unione Civica Roberto Paradisi che invita tutti alla riflessione: «La tragedia di Senigallia in cui sono morte due donne merita silenzio. Rispetto e immenso dolore per due famiglie distrutte ma anche astensione dal vomitare disprezzo e parole roboanti per un uomo che ha sbagliato in termini gravissimi e che risponderà alla giustizia per questo. Ma non capire che l’altra notte sono state distrutte non due ma tre famiglie è sinonimo di arretratezza».

Anche il candidato a sindaco del Partito Democratico di Senigallia Fabrizio Volpini è intervenuto sostenendo che questo pensiero «deve valere sempre indipendentemente del colore della pelle, dalla fede, dall’orientamento, dallo status di chi si trova a vivere una tale tragedia, perché di questo purtroppo si tratta, sia per chi perde la vita, sia per chi n’è, colposamente, causa».

Uscendo dai confini comunali anche il deputato di Fratelli d’Italia e candidato del centrodestra alle regionali 2020, Francesco Acquaroli, ha voluto dire la sua: «Al termine di queste festività, che tutti dovremmo trascorrere nella serenità dei nostri affetti, desidero rivolgere il mio pensiero e il mio cordoglio alle famiglie e ai cari delle due giovani donne vittime dell’immane tragedia accaduta la scorsa notte a Senigallia all’uscita di una discoteca. Tutta la mia vicinanza alle comunità di Colli al Metauro, Montefelcino e Fano in questo momento di dolore». Alla stessa maniera anche Francesco Battistoni, coordinatore regionale di Forza Italia ha voluto esprimere «vicinanza alle famiglie delle due giovani donne uccise questa notte sulla strada provinciale Arceviese. Queste tragedie, nel 2020, non dovrebbero accadere. È necessario investire molto di più in sicurezza stradale».