Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Conto alla rovescia per l’inaugurazione dell’ambulatorio solidale Maundodé

La struttura, situata presso i locali della Caritas diocesana di Senigallia, verrà intitolata a Paolo Simone, il pediatra e medico volontario morto lo scorso agosto

Il centro di ascolto alla Caritas di Senigallia
Il centro di ascolto alla Caritas di Senigallia

SENIGALLIA – Ore contate a Senigallia per il taglio del nastro del nuovo “ambulatorio solidale Maundodé”. La struttura, sistemata nei locali del centro di solidarietà della Caritas diocesana tra via Gramsci e piazza della Vittoria, verrà inaugurata ufficialmente lunedì 19 marzo, alle ore 11.30, alla presenza del vescovo Franco Manenti e del sindaco Maurizio Mangialardi.

Si tratta di un progetto ambizioso quanto prezioso a livello medico e sociale: sì perché l’ambulatorio solidale – di cui si è discusso anche al Teatro La Fenice – si prefigge di poter dare risposte mediche gratuite alle persone povere o in difficoltà, in modo complementare (e non sostitutivo) all’ente che si occupa della salute, l’Asur, con tutti i suoi presidi medico-ospedalieri. Quello che verrà inaugurato lunedì 19 marzo sarà un centro dove chi non può permettersi prestazioni mediche – con il rischio quindi che rinunci a curarsi – potrà trovare vari professionisti: in modo del tutto volontario daranno informazioni, orientamento, consigli e valutazioni mediche.

Un presidio quindi molto importante anche per la quantità e qualità delle realtà coinvolte e dall’alto valore simbolico: la struttura verrà intitolata a Paolo Simone, il medico pediatra morto il 6 agosto 2017 nonché figura di spicco del volontariato e dell’associazionismo senigalliese.

Con l’apertura ufficiale verranno spiegate anche le modalità di fruizione della struttura, gli orari di apertura, il funzionamento e l’accoglienza di quanti ricorreranno allo studio multidisciplinare, nonché le apparecchiature dell’ambulatorio solidale Maundodé-Paolo Simone situato presso il Centro di solidarietà (ingresso lato via Gramsci).