Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il comitato Uisp di Senigallia è ancora la “Casa del Nuoto”

Prestigioso riconoscimento per il Comitato di Senigallia che viene premiato con il titolo di "Casa del Nuoto", valido per il prossimo biennio, un attestato che certifica l'impegno nello sport e nel mondo del sociale

SENIGALLIA – Confermata anche per il biennio 2017/2019 la certificazione nazionale “Casa del Nuoto” al Comitato Uisp di Senigallia, un riconoscimento riservato dalla UISP Nazionale Nuoto alle società sportive e ai comitati che svolgono brillantemente le attività di nuoto. 

L’obiettivo è quello di valorizzare le realtà in cui la proposta e le finalità della Uisp vengono portate avanti con costanza, per arrivare a tale risultato, società e comitati, devono rispettare criteri ben precisi per ciò che concerne la qualità dell’insegnamento, la tipologia di proposta educativa e lo svolgimento di attività di natura sociale e solidaristica. 

Il progetto “Casa del Nuoto” trova gran parte della sua linfa vitale proprio nell’ambito sociale e solidaristico, dal momento che l’intento è quello di collegare l’attività sportiva con progetti concreti che vadano a sostenere realtà locali impegnate nel sociale, creando una rete di relazioni sul territorio tra associazioni e società sportive in grado di  promuovere uno sport che sia accessibile a tutti.

«E’ una grande soddisfazione per noi, visto l’impegno che mettiamo in questa disciplina – ricorda la responsabile della formazione del Comitato Uisp di Senigallia, Alessandra Suppa – un impegno costante non solo nella corsistica che coinvolge: bambini, ragazzi ed adulti in numerose altre attività in acqua, ma soprattutto nell’attività sociale e solidaristica. Siamo fermamente convinti che le differenze debbano unire e far crescere tutti, non essere causa di nuove barriere. Non solo, l’attenzione al campo della disabilità è decisiva nella formazione dei nostri tecnici».

Fondamentale in questo progetto l’aspetto sociale dunque, sono ben 26 le persone diversamente abili accolte: 16 alla piscina Saline e 10 in quella del Molinello senza dimenticare i 2 bambini seguiti dalla cooperativa Vivere Verde Onlus che da fine novembre parteciperanno gratuitamente ai corsi di nuoto neonatale e pomeridiano oltre ai 5 ragazzi del Centro sollievo.

«Potersi fregiare per altri due anni del marchio “Casa del Nuoto” – ha aggiunto il Presidente Uisp Senigallia Giorgio Gregorini –  certifica l’elevato standard qualitativo e tecnico dell’offerta formativa riguardo i corsi nuoto. Chi si rivolge al nostro Comitato potrà avere tutte le garanzie possibili in termini di qualità del lavoro svolto. Uisp promuove infatti la diffusione nello sport e, attraverso lo sport, nella vita sociale di una cultura della solidarietà, riconoscendo lo sport come diritto di cittadinanza e come risorsa per l’inclusione. C’è tanta energia, passione ed impegno. Questo riconoscimento della “Casa del Nuoto” – ha concluso il Presidente Gregorini –  ci dà la spinta per consolidare il nostro impegno per progettare nuovi interventi nel campo della disabilità, pensando a nuovi progetti legati alla lotta al disagio anche in altre discipline, sfruttando le tante opportunità che i principali impianti sportivi della città possono offrire».