Il cinema Astoria andrà alle associazioni di Belvedere Ostrense

"Sì" di giunta e consiglio all'acquisto dell'ex teatro Fiorenzuola, ma mancano le risorse economiche per la sua riqualificazione. Il sindaco: «Ci pensi la prossima amministrazione»

Il cinema Astoria di Belvedere Ostrense
Il cinema Astoria di Belvedere Ostrense

BELVEDERE OSTRENSE – Il comune diverrà finalmente proprietario dello storico “Cinema Astoria – ex Teatro Fiorenzuola” per procedere poi a una sua riqualificazione. L’edificio, attualmente di proprietà della locale parrocchia di San Pietro, è infatti in degrado e non più agibile da anni ma l’amministrazione comunale di di Belvedere Ostrense lo vuole da tempo mettere a disposizione delle varie associazioni della città.

L’accordo trovato tra il sindaco Riccardo Piccioni (allo scadere del suo secondo mandato amministrativo) e il parroco don Giancarlo Cicetti rappresenta un passo importante per il paese, perché conferma la volontà di collaborare per ridare vita a un edificio storico come quello dell’Astoria.

Il consiglio comunale belvederese ha deliberato il suo acquisto durante la seduta del 10 aprile scorso. Il prezzo della cessione è di 44mila euro: non appena ci sarà l’ok da parte dell’Ufficio Tecnico Erariale di Ancona, si potrà procedere con l’atto di compravendita e quindi l’acquisto vero e proprio da parte del Comune.

Per quanto riguarda le risorse economiche per la riqualificazione del cinema Astoria, il sindaco Piccioni ha ammesso che «spetterà alla prossima Amministrazione comunale ricercare a 360 gradi i fondi necessari per rendere di nuovo agibile e fruibile alla comunità civica un luogo di sociabilità fra i più importanti del nostro paese». Il rischio però è che qualsiasi intervento di manutenzione si dovesse rendere necessario prima di una completa ristrutturazione gravi sulle casse comunali senza effettivamente produrre effetti concreti per la comunità. Certo è che senza la proprietà dello stabile era impossibile fare qualunque ragionamento.