Cinema all’aperto: registi e attori “approdano” all’arena Gabbiano di Senigallia

Da Guido Chiesa a Nanni Moretti, da Sara Serraiocco a Paolo Calabresi: ecco i nomi degli otto appuntamenti della rassegna "Gabbiano per le stelle" all'interno della programmazione estiva

La presentazione della rassegna cinematografica all'arena Gabbiano di Senigallia
La presentazione della rassegna cinematografica all'arena Gabbiano di Senigallia

SENIGALLIA – Una serie di appuntamenti al cinema con attori e registi presenti in sala o collegati per presentare i propri film, per discutere dei temi sociali e riflettere insieme, accompagnati da un aperitivo con prodotti biologici e a km 0. Sono questi i cardini attorno a cui ruota la rassegna cinematografica “Gabbiano per le stelle” che si terrà all’arena Gabbiano di Senigallia dall’8 al 27 luglio. Otto serate che renderanno la spiaggia di velluto un po’ la “Venezia” del cinema italiano: otto titoli tra commedie e pellicole impegnate che permetteranno di riflettere su alcune delle dinamiche sociali più diffuse, tra vizi e virtù dell’Italia di oggi.

L’iniziativa, patrocinata dall’Assemblea legislativa regionale e dal Comune di Senigallia, è stata organizzata dalla Fondazione “Gabbiano” che gestisce l’omonimo cinema di via Maierini. Si colloca – come ha spiegato l’organizzatore Carmine Imparato – all’interno della rassegna estiva di cinema all’aperto che vede protagonista l’arena dal 30 giugno al 2 settembre.

Tra gli ospiti – da qui le “stelle” nel nome della rassegna di cinema all’aperto – saranno presenti (alcuni via Skype, altri fisicamente) i registi Guido Chiesa (8 luglio, “Ti presento Sofia“), Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi con l’attore Paolo Calabresi (11 luglio, “Bentornato presidente“), Alessandro Capitani con l’attrice Sara Serraiocco (15 luglio, “In viaggio con Adele“), le attrici di “Likemeback” Angela Fontana, Denise Tantucci, Blu Yoshimi (17 luglio), l’attrice Carolina Raspanti (20 luglio, “Dafne“), il regista Samad Zarmandili (“Beate“, 22 luglio), le registe Emanuela Moroni e Manuela Cannoni (“Amaranto“, 24 luglio), mentre la rassegna sarà chiusa dall’attore e regista Nanni Moretti (27 luglio, “Santiago, Italia“).

Da sinistra Simonetta Bucari, Franco Manenti e Antonio Mastrovincenzo
Da sinistra Simonetta Bucari, Franco Manenti e Antonio Mastrovincenzo

In sei di questi otto appuntamenti all’arena Gabbiano ci sarà la possibilità di fare un aperitivo in collaborazione con i produttori e gli organizzatori del mercato bio “Mezza Campagna” che si tiene ogni sabato mattina allo spazio autogestito Arvultùra di Senigallia.

Intervenendo alla presentazione dell’iniziativa, il presidente del Consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo ha voluto evidenziare l’aspetto sociale e divulgativo che la rassegna stimola con riflessioni serie, intelligenti e divertenti, tramite un importante mezzo di divulgazione culturale rivolto soprattutto ai giovani. Motivo per cui è stato concesso un contributo specifico, per il 2019, alla Fondazione Gabbiano proprio per la diffusione di film a carattere sociale, che si inserisce nel sostegno di un milione e 120 mila euro per le attività cinematografiche stanziate nel bilancio di previsione 2019-2021.

«Fa certamente piacere – ha dichiarato il vescovo di Senigallia Franco Manenti – che un’iniziativa diocesana sia apprezzata non solo dal pubblico ma anche dalle istituzioni che governano il territorio comunale e regionale. È un’occasione di svago certamente, ma anche di riflessione e di divulgazione culturale e rientra in quell’impegno che la Diocesi vuole realizzare utilizzando un linguaggio diverso».

Una sinergia vincente quella che permette di realizzare la rassegna all’arena Gabbiano: la diocesi, il comune e il consiglio regionale sono a fianco della fondazione Gabbiano che offre a residenti e turisti un’altra delle molteplici iniziative culturali che fanno di Senigallia una città dinamica e per questo apprezzata.