Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Chicos Mambo: sei uomini in tutù conquisteranno il teatro La Fenice di Senigallia

Travestiti da ballerine, i Chicos Mambo rivisitano tutti i tipi di danza e si prendono gioco, senza alcun tabù, dei codici della coreografia trasformandosi come camaleonti

I chicos mambo e il loro humor sulla danza
I chicos mambo e il loro humor sulla danza

SENIGALLIA – Danza, acrobazie, clownerie. Tutto insieme in uno spettacolo, esclusiva regionale, che si terrà sabato 24 febbraio al teatro La Fenice di Senigallia con sei uomini in tutù, i Chicos Mambo.

Dopo aver conquistato oltre centomila spettatori in 250 repliche, premiati dal pubblico al 50° festival di Avignone, i Chicos Mambo ritornano in Italia. Fondata a Barcellona nel 1994 dal francese Philippe Lafeuille, la compagnia conta oggi sei danzatori – David Guasgua M., Pierre-Emmanuel Langry, Julien Mercier, Guillaume Queau, Vincenzo Veneruso, Stéphane Vitrano a cui si aggiunge Corinne Barbara in zentaï, il costume aderente che copre interamente il corpo – la cui esperienza e tecnica vengono messe al servizio dello humor e della parodia.

Travestiti da ballerine, i Chicos Mambo rivisitano tutti i tipi di danza e si prendono gioco, senza alcun tabù, dei codici della coreografia trasformandosi con camaleontica bravura dal classico cigno alle donne in passerella e sottoveste di Pina Bausch. Nato nel 2014 per i festeggiamenti del ventennale della compagnia, lo spettacolo si divide in venti quadri in cui tornano alla memoria le icone del balletto, della danza contemporanea, dei balli di sala, dell’acrobazia e dello sport con tutti i loro tic e vezzi.

Più di quaranta i personaggi incarnati con trasporto dagli interpreti immersi in un universo fantastico e teatrale. Un’ode alla danza che nel territorio senigalliese sta prendendo sempre più piede, un magma effervescente e divertentissimo di colori e visioni sfrenate che conquista anche chi non ha mai avuto niente a che fare con Tersicore. Inizio ore 21.
Info: 071/2072439, www.amatmarche.net.