Chef Léveillé sceglie Senigallia

Ha scelto di passare il ferragosto e qualche giorno di relax a Senigallia, a due passi dalla Rotonda a Mare. Léveillé va ad allungare la lista dei vip che quest'anno hanno trascorso le vacanze a Senigallia. Avvistato qualche giorno fa in città anche il leader dei 5 Stelle Alessandro Di Battista

Lo chef con il titolare dello stabilimento M48

SENIGALLIA – La spiaggia di velluto sempre più patria degli chef stellati, in quattro chilometri sono due i ristoranti che possono vantare altrettante stelle Michelin: “Uliassi”, dello chef Mauro Uliassi e “La Madonnina del Pescatore” dello chef Moreno Cedroni. Non è sfuggito agli occhi di turisti e senigalliesi chef Philippe Léveillé che ha deciso di trascorrere qualche giorno dei relax sulla spiaggia di velluto, a due passi dalla Rotonda a Mare. Levéillé, sta per iniziare un nuovo programma sul canale “FoodNetwork”. Lo chef, per la prima volta in città,  ha scelto i bagni “M48”, gli unici ad avere una terrazza sullo stabilimento a due passi dalla Rotonda.

Chi è Philippe Léveillé
Due stelle Michelin dal 2001, con il suo ristorante italiano “Miramonti l’altro”, è definito dalle più influenti riviste di settore, tra le quali “Grande Cucina”, uno degli chef più rappresentativi del panorama italiano. È conosciuto come lo chef bretone che riesce a coniugare al meglio le tecniche della cucina francese con i piatti della tradizione italiana. Nato a Nantes, classe 1963, Chef Léveillé, dopo aver girato il mondo e lavorato in ristoranti di altissimo livello a Parigi, New York, Martinica e Monte Carlo, nel 1987 decide di stabilirsi in Italia. Nel 1994 inizia la sua collaborazione con la famiglia Piscini nel ristorante “Miramonti l’altro” a Concesio, ai piedi delle Alpi, diventandone socio dopo qualche anno. Nel 2012 sbarca ad Hong Kong con il ristorante “L’altro” che, dopo soli quattro mesi dall’apertura, guadagna una stella Michelin.