Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Centrosinistra compatto con la candidatura di Fabrizio Volpini

La coalizione presenta ufficialmente il nome del candidato a sindaco alle prossime votazioni. Mangialardi: «Orgogliosi di questo risultato: ha conoscenze, competenze e capacità adeguate»

SENIGALLIA – La coalizione di centrosinistra si compatta per sostenere la candidatura di Fabrizio Volpini alle prossime elezioni comunali di maggio 2020. È suo infatti il primo nome ufficiale della campagna elettorale che praticamente parte oggi, 6 dicembre, e che proseguirà con la stesura di un programma comune.

Attorno al tavolo siederanno Partito Democratico, Diritti al Futuro, Vivi Senigallia, Obiettivo Comune, Partito Socialista, Partito Repubblicano e una costituenda lista civica attorno al capogruppo di Progetto in Comune Maurizio Perini. Gli stessi che oggi hanno presentato ufficialmente la prima candidatura della città in assenza dello stesso candidato sindaco, il medico senigalliese nonché consigliere regionale Fabrizio Volpini.

«Eravamo al lavoro sulle candidature già prima dell’estate – ha spiegato il sindaco Maurizio Mangialardi (Partito Democratico) – ci siamo dati delle regole condivise per un percorso democratico che portasse all’individuazione di un candidato di coalizione. Ora che non servono più le primarie non prenderemo in giro i cittadini facendole lo stesso, per finta. la coalizione ha espresso un nome con chiare conoscenze, competenze e capacità: non si governa con le pacche sulle spalle né con l’improvvisazione e su Volpini c’è stata l’adesione convinta di tutti. Certo, qualche tensione c’è stata – riferendosi alle dimissioni di Campanile e Santarelli e all’acceso dibattito con i Giovani Democratici – ma è normale e oggi siamo arrivati a individuare un nome che può rappresentare al meglio il centrosinistra e la città di Senigallia. Il rischio di distacchi prima del termine del mandato era alto per via di alcune situazioni che si protraevano da tempo, ma «sono molto contento di essere arrivato in fondo senza sfilacciamenti. Anzi l’obiettivo è ora quello di recuperare il confronto con vari soggetti di centrosinistra e del civismo.

Luca Marconi e Giulio Donatiello
Luca Marconi e Giulio Donatiello

Se la direzione è chiara, il percorso è stato però più tortuoso. A chiarire ci ha pensato il segretario del Pd cittadino Giulio Donatiello che ha ribadito come «la strada delle primarie era aperta a tutti, dando possibilità a chiunque di candidarsi».

Da sinistra: Michelangelo Guzzonato, Simone Ceresoni e Lorenzo Beccaceci
Da sinistra: Michelangelo Guzzonato, Simone Ceresoni e Lorenzo Beccaceci

Il sostegno a Volpini è arrivato da Diritti al Futuro tramite il coordinatore Simone Ceresoni. «Fabrizio non era in cerca di un lavoro né di una posizione quindi per questo lo ringraziamo con maggior convinzione per essersi messo a disposizione della città. Lo sosterremo com una lista di giovani, di persone più esperte, di donne per cercare di mantenere quel livello alto di qualità della vita che c’è ora a Senigallia. Io personalmente non mi candiderò in lista né ambirò a ruoli amministrativi: la mia esperienza si è conclusa in modo molto positivo e non si ripeterà ma darò una mano alla coalizione contro le destre xenofobe e regressive».

Anche Vivi Senigallia e Obiettivo Comune faranno parte della coalizione di centrosinistra come 5 anni fa. «Abbiamo fatto un grande lavoro – ha spiegato Lorenzo Beccaceci, consigliere comunale di Vs con delega a sport e politiche giovanili – molto impegnativo ma il nostro sostegno è pieno e molte persone ci metteranno nuovamente la faccia perché credono in questo progetto».

Enzo Monachesi
Enzo Monachesi

Dà uno sguardo più ampio Enzo Monachesi, assessore di Obiettivo Comune: «La situazione politica è molto difficile e per la nuova amministrazione che verrà si tratterà di lavorare per mantenere la città al top come la eredita, servirà la giusta squadra di innovazione ed esperienza e Obiettivo Comune non farà mancare il proprio sostegno».

Pasquale Bencivenga
Pasquale Bencivenga

A remare nella stessa direzione anche socialisti e repubblicani con liste proprie come ha ribadito Pasquale Bencivenga (Psi) che ha apprezzato il lavoro dell’amministrazione: «questa maggioranza ha ben figurato in questi anni e il fatto che siamo tutti qui attorno a questo tavolo è la prova che le primarie le volevamo e che ci siamo dati da fare per questo risultato».

Rino Tricarico e Maurizio Perini

Un lavoro che partirà dai tavoli tematici per il programma a cui collaborerà anche Maurizio Perini, attuale capogruppo di Progetto in Comune che si era candidato 5 anni in alternativa al Pd di Mangialardi prima essere nominato consigliere delegato alla protezione civile. «La convergenza sulle linee programmatiche si è dimostrata in più occasioni e in modo concreto e così sarà anche in futuro quando apporteremo il nostro contributo per un programma concreto e immediatamente eseguibile».

Dunque la maggioranza da oggi in avanti si concentrerà non più sul nome ma sui contenuti elettorali e soprattutto sui temi citati dall’ex assessore al bilancio Michelangelo Guzzonato come la green economy, lo sviluppo urbanistico sostenibile, il turismo e soprattutto l’armonia sociale, la solidarietà, il volontariato che hanno fatto di Senigallia una delle città più importanti della regione e un punto di riferimento in Italia.