Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Un sogno a occhi aperti il carnevale di Senigallia (FOTO)

Ben 17 i carri allegorici e i gruppi mascherati da Senigallia e dai comuni limitrofi che dopo la sfilata in centro hanno fatto festa in piazza Garibaldi

Il carnevale a Senigallia
Il carnevale a Senigallia

SENIGALLIA – Tanta gente in piazza e lungo le vie del centro storico per assistere alla 37esima edizione del Carnevale e alla tradizionale sfilata di carri e maschere. Dopo il passaggio nelle frazioni avvenuto domenica 24 a Vallone e Montignano e la settimana successiva a Borgo Bicchia, Borgo Passera, Sant’Angelo e Brugnetto, finalmente i carri allegorici e i gruppi in maschera hanno potuto sfilare in centro storico grazie alla kermesse dal titolo “Un sogno ad occhi aperti”.

Ed effettivamente è stato come sognare nel vedere lupi, pecore, api, pesci e altri animali insieme a personaggi dei videogiochi, ai primitivi, ai mariachi e ai ballerini del Moulin Rouge, ballare tra una distesa di coriandoli e il tipico lancio di caramelle.

Quasi 20 i carri allegorici che hanno contraddistinto questa edizione del carnevale di Senigallia di martedì 5 marzo per la direzione artistica di Anna Marconi, vincitrice della più famosa kermesse di Venezia: le associazioni e i circoli del territorio di tutta la vallata si sono dati da fare per portare lungo corso II Giugno, lungo i Portici Ercolani e le altre strette vie del centro storico le proprie creazioni.
Accompagnati dal gruppo tamburi “Renascentia” di Senigallia, hanno partecipato al carnevale i gruppi mascherati di Borgo Bicchia, Borgo Passera, Brugnetto, Casa della Gioventù, Casine e Pianello di Ostra, della parrocchia del Duomo e delle Grazie, Ponte Rio, Sant’Angelo e Vallone, oltre ai gruppi mascherati del Consiglio delle Donne di Senigallia e degli alunni della scuola primaria “Pascoli”. Da segnalare il messaggio a tema ambientalista ed ecologico del gruppo del Brugnetto per sensibilizzare a non inquinare il mare e a ridurre il consumo di plastica.

La festa si è poi spostata in piazza Garibaldi, che man mano si è riempita di tantissime persone per le esibizioni di alcuni gruppi di ballo e per il concorso per le maschere con la giuria composta da Massimo Eleonori, costumista della Compagnia della Rancia, dalla fotografa del Musinf di Senigallia Patrizia Lo Conte e da Catia Uliassi, sorella dello chef Mauro ma anche artista e pittrice.
Alta l’attenzione sulla sicurezza con una massiccia presenza dei corpi delle forze dell’ordine, della protezione civile e della Croce Rossa: bloccati gli accessi al centro storico per permettere una festa di carnevale serena e senza preoccupazioni.