Senigallia, a Cardiologia manca l’aria condizionata: i parenti dai carabinieri

Nei giorni di afa all'interno del reparto si sono raggiunti i 30 gradi. Due le segnalazioni ricevute dai militari. Informato del disservizio anche il Tribunale del Malato

L'ospedale di Senigallia
L'ospedale di Senigallia

SENIGALLIA – Il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Senigallia è senza aria condizionata. I parenti di alcuni pazienti ricoverati si sono recati in questi giorni dai carabinieri per segnalare il disservizio. Informato anche il Tribunale del Malato.

«Nei giorni di afa sia i nostri cari ricoverati che il personale, encomiabile, hanno sofferto moltissimo perché nel reparto non c’è l’aria condizionata – spiega un parente -. Nessun miglioramento nemmeno nelle ore serali, aprire le finestre era impossibile a causa delle zanzare. Una situazione insostenibile in un reparto dove la gran parte dei pazienti è in condizione di salute molto precarie».

Alcuni parenti dei pazienti si sono presentanti anche al Tribunale del Malato per denunciare la situazione. Altri hanno chiesto il supporto di un legale per fare un esposto. «Si tratta di inaccettabili condizioni climatiche, nei giorni di afa all’interno del reparto si sono raggiunti i 30 gradi» conclude il parente del paziente che ha subito il disservizio.