Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Cantieri mai finiti e riqualificazioni mai iniziate: l’altra faccia di Senigallia

Nella zona nord l'intervento di riqualificazione non è nemmeno partito perché manca il progetto; a sud della città lavori bloccati e cittadini preoccupati

L'area dell'ex fonderia Veco alla Cesanella di Senigallia
L'area dell'ex fonderia Veco alla Cesanella di Senigallia

SENIGALLIA – Cantieri non terminati e aree da riqualificare su cui ancora non si è mai intervenuti. Questa è la situazione di due lottizzazioni a Senigallia, una a nord e una a sud della città, sulle quali l’amministrazione comunale è stata interpellata da alcuni cittadini.

La prima area è quella dell’area “consorzio Capri”, a Marzocca di Senigallia, dove è ormai ferma da tempo la lottizzazione della via omonima. Ed è proprio un cittadino a scrivere al sindaco Maurizio Mangialardi per chiedere delucidazioni sul completamento dell’area.

La zona a oggi manca infatti di vari interventi non completati sia nella parte pubblica, come strade, illuminazione e sottoservizi, sia in quella privata come appunto i palazzi residenziali in parte ancora da costruire. Interventi che non verranno ultimati a breve a quanto sembra, anche se ancora non si conoscono le condizioni che hanno portato il cantiere allo stop forzato.

Nel frattempo i cittadini residenti della zona hanno chiesto all’amministrazione un incontro per spiegare le cause della situazione e soprattutto gli scenari futuri possibili. «I nostri uffici dell’area tecnica territorio e ambiente hanno in programma di contattare tutti i diversi soggetti coinvolti per cercare di trovare una soluzione definitiva alla complessa situazione» ha replicato il primo cittadino.

Situazione simile viene registrata alla Cesanella, quartiere nella zona nord di Senigallia, dove l’enorme area della ex fonderia Veco versa da anni in uno stato di degrado e incuria. Anche in questo caso è una residente a chiedere al sindaco lumi riguardo la mancata manutenzione e pulizia della zona.

L'area dell'ex fonderia Veco alla Cesanella di Senigallia
L’area dell’ex fonderia Veco alla Cesanella di Senigallia

Attualmente sono in fase di valutazione, spiega il sindaco, delle soluzioni da intraprendere per cercare di arrivare a sciogliere tutti i nodi della vicenda in modo condiviso. Tra questi nodi vi è anche il rifacimento della strada limitrofa e la possibilità di intervenire sull’illuminazione pubblica, al momento bloccati: è possibile solo effettuare lavori di ordinaria manutenzione necessari e non procrastinabili.

Con l’ultima variante al prg, intanto, l’amministrazione comunale aveva rivisto gli indici edificatori e altri dettagli per agevolare un intervento di riqualificazione che al momento non è nemmeno partito perché manca il progetto che la proprietà dell’area dovrà depositare presso gli uffici comunali per ottenere il permesso per costruire.