Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Del canile rifugio e oasi felina di Senigallia si occuperanno ancora i Cuori Pelosi

Prorogata di sei mesi la gestione dell'associazione in attesa che si predispongano gli atti per una nuova gara entro fine marzo 2022

Il canile rifugio e oasi felina di via Arceviese, a Senigallia
Il canile rifugio e oasi felina di via Arceviese, a Senigallia

SENIGALLIA – Prorogata di sei mesi all’associazione Cuori Pelosi la gestione del canile rifugio e oasi felina di via Arceviese. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale dato che alla data di scadenza della convenzione non era stata ancora la nuova gara pubblica per l’area in questione.

La scadenza è  arrivata infatti a fine settembre 2021 ma gli atti per individuare il soggetto che si farà carico della gestione del servizio non erano stati ancora predisposti. La soluzione è stata quella dunque di affidare alla stessa associazione Cuori Pelosi le attività di gestione del canile rifugio e dell’oasi felina in via Arceviese, situati di fronte al distaccamento dei vigili del fuoco, in modo da non creare interruzioni nocive soprattutto al benessere degli animali.

Il 4 ottobre scorso, l’allora responsabile dell’Area Tecnica Territorio e Ambiente, Imelde Spaccialbelli, ha firmato la determina dirigenziale n° 1070 con cui si dà prosecuzione all’attività dell’organizzazione di volontariato. L’odv senigalliese aveva vinto la precedente gara per dodici mesi, dietro un compenso onnicomprensivo di seimila euro: per questo semestre il rimborso spese ammonterà a tremila euro.

Le volontarie di Cuori Pelosi, che si occupano anche degli affidi e che pagano persino di tasca propria le sterilizzazioni degli animali (data la situazione di Trecastelli che sta tenendo impegnata l’Asur), potranno dunque continuare le proprie attività da ottobre 2021 fino al prossimo marzo 2022 compreso: la gestione non subirà modifiche, in attesa della predisposizione degli atti per la nuova gara e fino all’individuazione di un nuovo soggetto contraente.