Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Cadono le candele accese, scoppia l’incendio in un’abitazione del centro storico di Senigallia

Appartamento inagibile: il fumo ha invaso tutte le stanze, ma fortunatamente nessuna persona era all’interno. I vigili del fuoco traggono in salvo due gatti

SENIGALLIA – Un incendio, scoppiato in via Arsilli, ha interessato un’abitazione del centro storico senigalliese senza fortunatamente causare feriti. L’allarme è scattato nel primo pomeriggio e l’origine sarebbe, stando ai primi accertamenti effettuati dai carabinieri, di natura accidentale.

L’incendio si è verificato in un’abitazione che si affaccia sul centralissimo corso II Giugno: qui i passanti, avendo notato del fumo uscire dalle finestre, hanno dato l’allarme, poco dopo le ore 14. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i carabinieri.

Mentre i primi hanno spento le fiamme che hanno interessato due bagni, i militari hanno effettuato alcuni accertamenti: dalle verifiche sembra che a dare il via alle fiamme siano state alcune candele lasciate accese per profumare l’ambiente. Queste sono poi cadute nella vasca in vetroresina e hanno causato l’incendio, che si è poi sviluppato estendendosi dal servizio igienico principale a quello secondario. 

L’incendio ha causato solo danni alla struttura, al momento dichiarata inagibile sia perché il fumo ha invaso tutte le stanze sia per le ultime verifiche di sicurezza all’impianto elettrico. La donna residente nell’appartamento, una signora di 53 anni sorella della proprietaria, era assente quando si è sviluppato l’incendio in pieno centro storico a Senigallia: i vigili del fuoco hanno pensato a trarre in salvo i due gatti senza che nessuno riportasse ustioni di alcun tipo.

Sul posto anche la polizia locale per il supporto alle operazioni.