Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Calo dei positivi a Senigallia, ma nell’entroterra aumentano i casi

I dati ufficiali della Regione Marche parlano di una diminuzione nella vallata Misa e Nevola anche se crescono i numeri delle persone in quarantena. Barbara, Morro d'Alba e Ostra Vetere i centri più in difficoltà in questo momento

covid-19, contagi, coronavirus, tamponi, test sierologici, pandemia, persone positive, positivi,

SENIGALLIA – Continuano a diffondersi i contagi da covid-19 anche nelle vallate del Misa e Nevola che registrano una lieve diminuzione dei casi ma un aumento delle persone in isolamento. Gli ultimi numeri parlano di un incremento notevole a Barbara, Morro d’Alba e Ostra Vetere, mentre nel frattempo si registra un calo dei positivi a Senigallia.

I dati sono quelli ufficiali forniti dalla Regione Marche: nel complesso il distretto sanitario senigalliese guadagna 35 guarigioni rispetto a 6 giorni fa ma vede un centinaio di persone in più in quarantena. A oggi 19 gennaio sono 741 i positivi e 1243 quelli in isolamento mentre il 13 gennaio scorso erano già in lieve diminuzione toccando quota 776 e 1145.

Numeri dunque ancora importanti dei positivi a Senigallia e dintorni nonostante il trend: Arcevia vede 18 cittadini positivi (netto il calo rispetto al focolaio di alcune settimane fa) e 48 in quarantena: solo sei giorni fa i dati erano 25 e 55; a Barbara c’è un incremento consistente con 42 positivi al covid (+10 rispetto al 13 gennaio) e 72 in quarantena (+32): il sindaco aveva già annunciato il trend nei giorni scorsi.

A Belvedere Ostrense la situazione è sostanzialmente stabile con 8 positivi (10 sei giorni fa) e 14 in quarantena (-7); un aumento è registrato invece a Castelleone di Suasa dove i posotivi sono passati da 5 a 8 e le persone in quarantena da 10 a 57 in appena sei giorni. Calano i positivi a Corinaldo, diventano 36 (-11) e le quarantene che passano a 63 (-3). Stabile la situazione a Montemarciano dove si registrano 47 positivi (-2) e 80 in quarantena (-7). Un incremento importante si registra a Morro d’Alba con 31 positivi (sei giorni fa erano appena 9) e 45 cittadini in quarantena (+18).

La buona notizia è che il focolaio di Ostra perde di intensità: dai 90 si è passati a 65 positivi e scendono anche le quarantene, da 123 a 99. I cugini però di Ostra Vetere salgono sia nei positivi (43 oggi, +11) che nelle quarantene (55, +18). Altra notizia rassicurante è che scendono i casi di positivi a Senigallia, la città più popolata: da 418 positivi di sei giorni fa si è passati a quota 385, mentre le quarantene sono praticamente stabili (583, -11 rispetto al 13 gennaio).

Immutata la situazione a Serra de’ Conti che ha ancora 24 positivi e 30 in quarantena, mentre a Trecastelli i contagi fanno salire di poco i positivi (34, +1) e di molto i cittadini in quarantena da 55 a 97 oggi, +42). Numeri sempre in continuo movimento, questo va precisato, ma che denotano come ancora la guardia debba essere tenuta molto alta.