Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il Barbara segna poco, ma il gioco è apprezzabile

Il Barbara e le sue difficoltà in fase realizzativa preoccupano il tecnico Lorenzo Ciattaglia che afferma: «Ogni domenica ci troviamo sempre a commentare questa situazione purtroppo, dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa»

Il Barbara calcio
Il Barbara calcio

SENIGALLIA – Si chiude un girone di andata tra luci ed ombre per il Barbara che fa il suo esordio assoluto in Eccellenza, l’Ilario Lorenzini non ha mai sfigurato, ma è innegabile che sta vivendo un momento non facile, come dimostra la sconfitta di ieri contro il Ciabbino, una delle avversarie dirette per la salvezza.

La compagine barbarese propone un calcio molto interessante, ma le tante occasioni sprecate (il rigore fischiato al primo minuto nella partita di ieri fallito da Martellucci ne è un esempio) e l’ormai cronica difficoltà a segnare stanno diventando costanti piuttosto preoccupanti.

«Ogni domenica ci troviamo sempre a commentare questa situazione purtroppo – afferma con amarezza mister Lorenzo Ciattaglia – siamo una squadra che propone un gioco interessante, le scelte sono spesso molto buone, tuttavia non segniamo e questo è un problema enorme in una categoria come l’Eccellenza. Abbiamo preso due gol in maniera ingenua, soprattutto il secondo, ma resta il fatto che se non riusciamo a metterla dentro. La faccenda si fa dura, onestamente credo sia indispensabile rimettersi a lavorare con impegno e pazienza, riducendo al minimo le amnesie difensive, nella speranza di raccogliere qualcosa in più anche in attacco».

Di certo un Ciabbino così tanto rinforzato potrebbe salire la china rapidamente e assestarsi in posizioni di classifica migliori quindi i gialloblu dovranno assolutamente provare a vincere gli altri scontri diretti nel girone di ritorno.