Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Bennato manda in tilt Senigallia

Il live ha fatto esplodere la festa al Foro Annonario di Senigallia. Un concerto lungo due ore per salutare la ventesima edizione del CaterRaduno. Lanciati al cielo centinaia di palloncini rossi

Il cantautore napoletano durante il concerto che ha chiuso l'edizione 2018 del CaterRaduno
Il cantautore napoletano durante il concerto che ha chiuso l'edizione 2018 del CaterRaduno

SENIGALLIA- In migliaia ieri sera hanno affollato le vie del centro storico per assistere al concerto di Edoardo Bennato. È stato lui a chiudere la ventesima edizione del CaterRaduno, la festa di Radio2. Due ore di concerto dove rock’n blues sono stati i protagonisti.

Maglietta e jeans Bennato è salito sul palco insieme alla sua band ed ha intonato “Pronti a salpare“. Tanti anche i successi che il cantautore ha riproposto al popolo di Caterpillar: da “L’isola che non c’è” a “Le ragazze fanno grandi sogni” passando per “Vendo Bagnoli”, “Abbi dubbi”, fino a “Il gatto e la volpe”.

«Ciao Senigallia, questo è rock’n roll». Bennato ha incitato il pubblico e la piazza si è trasformata in una discoteca sotto le stelle. Durante il live ha raccontato le sue canzoni, lui, per la seconda volta a Senigallia dopo la sua esibizione all’Hawaaian Party nel 2016, non ha deluso le aspettative dei tanti che non si sono voluti perdere il suo concerto.

Tanta energia. Al termine Massimo Cirri e Filippo Solibello, conduttori di CaterPillar, insieme al direttore Antonio Di Bella hanno salutato la spiaggia di velluto con centinaia di palloncini rossi lanciati verso il cielo, per festeggiare i vent’anni del festival di Radio2.