Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Bene le prenotazioni per il CaterRaduno, vetrina importante per il turismo a Senigallia

Manfredi (Ass. Alberghi e Turismo): «Ha un seguito che si nota anche nelle presenze ma è importante soprattutto la promozione della spiaggia di velluto»

Il popolo del CaterRaduno visto dal truck di Radio2 davanti la Rotonda di Senigallia
Il popolo del CaterRaduno visto dal truck di Radio2 davanti la Rotonda di Senigallia

SENIGALLIA – Il CaterRaduno (qui tutto il programma 2018) si conferma un traino per l’economia turistica cittadina, oltre gli aspetti culturali e musicali. Non che la spiaggia di velluto, da sola, non faccia la parte del leone, ma sicuramente tante realtà sognano la vetrina promozionale che la manifestazione di Rai Radio 2 “regala” alla città di Senigallia.

Ne sono convinti non solo gli amministratori, da anni al lavoro in questa direzione; non solo i turisti che grazie alle 12 edizioni passate hanno conosciuto e imparato ad amare Senigallia; anche gli operatori turistici hanno da tempo puntato sul sostegno alle grandi manifestazioni come appunto il CaterRaduno e il Summer Jamboree.

«È un tipo di turismo mordi e fuggi, da pochi giorni, soprattutto coppie e famiglie – commenta Enrico Rimini, ex consigliere comunale e gestore assieme alla sorella Chiara dell’hotel Sayonara – ma i turisti che arrivano in concomitanza con il CaterRaduno sono un target importante per la città intera, non solo per gli albergatori».

Enrico Rimini
Enrico Rimini

«Sono turisti che vanno al mare, che vanno a mangiare nei ristoranti, che si fermano nei bar o fanno shopping nei negozi, quindi fanno girare l’economia cittadina. Magari non tutti sono affezionati alle trasmissioni Caterpillar o Caterpillar AM ma le richieste per questo periodo sono numerose e si conferma un grande appuntamento a cui Senigallia non può rinunciare».

Stesso parere per Marco Manfredi, referente dell’associazione senigalliese “Alberghi e Turismo”, presidente provinciale Federalberghi e titolare dell’hotel Bel Sit. «Il CaterRaduno – spiega – ha un seguito che si nota anche nelle prenotazioni turistiche e alberghiere. Sono per lo più turisti che si fermano qualche giorno: solo in minima parte sono affezionati della trasmissione di Radio 2 che prenotano per l’intera settimana, perché spesso non combacia con il periodo in cui si possono prendere più ferie».

Marco Manfredi
Marco Manfredi

Certo, il periodo a cavallo tra fine giugno e inizio luglio è comunque appetibile per i turisti che scelgono di venire a Senigallia: «Non è ancora alta stagione – continua Manfredi – i prezzi sono meno alti di agosto ma le belle giornate non mancano e nemmeno le iniziative. Ma è soprattutto la promozione della città che il CaterRaduno veicola in tutta Italia a essere importante, perché rappresenta una bella vetrina per il nostro sistema di accoglienza».