Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Bastione di via Rodi, tutto pronto per la ripartenza del cantiere

Si va verso la realizzazione di 22 appartamenti con cantine e garage e area verde nel rione Porto, centro storico di Senigallia

L'immobile ancora da costruire al bastione di via Rodi, a Senigallia. Foto tratta da Luffarelliasteimmobiliari.it
L'immobile ancora da costruire al bastione di via Rodi, a Senigallia. Foto tratta da Luffarelliasteimmobiliari.it

SENIGALLIA – Buone novità per quella che si temeva potesse diventare l’ennesima incompiuta. A distanza di quasi sei anni, riprendono i lavori al bastione di via Rodi. Una novità proprio per il lungo tempo trascorso tra l’interruzione del primo intervento a causa delle difficoltà finanziarie dell’impresa che l’hanno portata poi al fallimento, e l’entrata in scena di una nuova società edile che ha riportato gli operai nel rione Porto di Senigallia.

Il progetto per il bastione di via Rodi prevede la realizzazione di un edificio residenziale con verde pubblico e la valorizzazione delle mura storiche. Ad occuparsene sarà la nuova società immobiliare Rodi srl, subentrata alla precedente ditta Alca Costruzioni srl. 

Qualche modifica è stata apportata al disegno iniziale. Fermo restando il completamento della costruzione a fini residenziali lungo via Rodi, dove nasceranno dunque 22 appartamenti con cantine, garage e posti auto privati, è stato eliminato invece il parcheggio pubblico interrato. Una modifica da quasi 500 mila euro che ha permesso di rendere nuovamente appetibile l’intervento edificatorio. Tra le altre opere da realizzare ci sono uno spazio per la valorizzazione delle storiche mura urbiche di Senigallia e un’area verde di oltre 1200 mq.

Stabilite le opere di urbanizzazione primaria, tra cui l’allargamento della sede stradale di Via Rodi, la realizzazione del marciapiede, il rifacimento dei sottoservizi idrici e fognari, l’adeguamento della linea per le acque meteoriche e la cabina elettrica. Non sono state stabilite ancora invece quelle secondarie: inizialmente erano previsti investimenti per circa 760 mila euro, ora rimarrebbero da realizzarne circa 600 mila ma il futuro è ancora da decidere: Comune e impresa si siederanno attorno a un tavolo entro un anno. 

Exit mobile version