Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Barca in avaria vicino il porto di Senigallia, coppia di Fano salvata dalla Guardia di Finanza

Due anziani erano in balìa della corrente dopo un guasto al motore e il mare mosso stava portando l'imbarcazione verso gli scogli

Una motovedetta della Guardia di Finanza di Ancona
Una motovedetta della Guardia di Finanza di Ancona

SENIGALLIA – Momenti concitati ieri, mercoledì 18, nelle acque antistanti il porto cittadino. Un’imbarcazione era in avaria e si stava pericolosamente avvicinando alle scogliere a difesa dell’area portuale. Prezioso l’intervento d’una vedetta della Guardia di Finanza che ha tratto in salvo due anziani di Fano.

Gli occupanti di una barca a vela ferma a meno di un miglio dal porto di Senigallia stavano richiamando l’attenzione dei finanzieri, impegnati in servizi di vigilanza costiera per fini di polizia economico-finanziaria. Compresa l’emergenza, il personale ha accostato la motovedetta della stazione navale dorica all’imbarcazione a vela di circa 14 metri.

Il motore era in avaria e a nulla sono serviti i numerosi tentativi di riavviarlo: il mezzo da diporto era in balìa della corrente e, poco dopo le ore 13, c’erano sfavorevoli condizioni meteo marine in atto, con mare molto mosso. La barca stava scarrocciando pericolosamente contro le scogliere portuali. Da qui la scelta di rimorchiare l’imbarcazione e di trainarla all’ingresso del porto senigalliese: con l’aiuto degli ormeggiatori si è poi riusciti dunque a porre in sicurezza sia il mezzo che i due sfortunati occupanti, evitando danni o situazioni peggiori.