Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Bandiere arancioni, ancora una conferma per Corinaldo e Ostra

Grazie alla certificazione da parte del Touring Club Italiano, i due comuni delle valli Misa e Nevola possono fregiarsi ancora del simbolo turistico

La consegna delle bandiere arancioni 2022 del Touring Club Italiano
La consegna delle bandiere arancioni 2022 del Touring Club Italiano

VALLI MISA e NEVOLA – L’ennesima conferma della qualità turistica e ambientale dei comuni della vallata arriva dal Touring Club Italiano che ha ideato  il marchio delle bandiere arancioni. E per questo territorio significa doppio vessillo di cui si possono fregiare ancora una volta Corinaldo e Ostra. La cerimonia, ormai una tradizione, di consegna della bandiera arancione del Tci si è svolta domenica 24 luglio 2022 a Ripatransone.

Per le Marche si tratta di un altro importante riconoscimento turistico dato che ben 24 comuni sotto i 15.000 abitanti nell’intero territorio comunale (e con meno di 2.000 nel borgo) fanno parte della rete delle bandiere arancioni. E’ la terza regione italiana dopo Piemonte e Toscana che ne contano ben 40 ciascuna.  Il vessillo sventola dal 1998 quando è iniziata la selezione e certificazione dei piccoli borghi eccellenti dell’entroterra. 

La sindaca di Ostra Federica Fanesi riceve la bandiera arancione 2022 del Touring Club Italiano
La sindaca di Ostra Federica Fanesi riceve la bandiera arancione 2022 del Touring Club Italiano

Quello del Touring club italiano è un programma che punta a promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, dove la tutela del territorio e del patrimonio è connessa all’autenticità dell’esperienza di viaggio. La Bandiera arancione, marchio di qualità turistico-ambientale, è stata infatti pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita: viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Tra i fattori analizzati dal comitato del Tci ci sono: accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistica, sostenibilità ambientale, struttura e qualità della località.

Caratteristiche godute in pieno da Corinaldo e Ostra: di entrambe viene apprezzata la bellezza dei centri storici di stampo medievale di cui ancora oggi esistono vari torrioni e porzioni di cinta muraria. A questa bellezza architettonica, si aggiunge ovviamente il tipico paesaggio marchigiano, con le sue dolci colline coltivate che forniscono prodotti riconosciuti in tutta Italia e non solo; così come i servizi per i turisti, dalle semplici informazioni agli eventi fino a una rete di strutture ricettive che permettono di godere delle bellezze dei due borghi.