Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

C’è l’ok dell’Arma dei Carabinieri: nuova sede a Trecastelli

I militari della Stazione locale si sposteranno di qualche metro, nell'adiacente ex scuola Secchiaroli, sempre in viale Umberto I a Ripe. Fondi ministeriali per l'operazione mentre il Comune donerà il terreno

L'attuale Caserma dei Carabinieri in viale Umberto I, a Ripe di Trecastelli; a fianco l'ex scuola Secchiaroli
L'attuale Caserma dei Carabinieri in viale Umberto I, a Ripe di Trecastelli; a fianco l'ex scuola Secchiaroli

TRECASTELLI – Nuova sede per l’Arma dei Carabinieri che ha dato l’ok per lo spostamento nell’edificio adiacente all’attuale caserma di Ripe. Lo stabile individuato è l’ex scuola elementare Giovanni Secchiaroli, in viale Umberto I: si tratta di un palazzo storico, chiuso da anni per ragioni di sicurezza, che verrà ristrutturato.

Un progetto importante per la comunità di Trecastelli che da tempo chiede un rafforzamento della presenza delle forze dell’ordine sul territorio. A tal proposito le varie amministrazioni comunali hanno avviato vari tavoli interistituzionali per mantenere la Stazione dell’Arma dei Carabinieri in paese, al fine di potenziare la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza.

L'ex scuola elementare Giovanni Secchiaroli, a Ripe di Trecastelli, diverrà la nuova sede dell'Arma dei Carabinieri
L’ex scuola elementare Giovanni Secchiaroli, a Ripe di Trecastelli, diverrà la nuova sede dell’Arma dei Carabinieri

Dopo varie sollecitazioni, proprio nel 2022 il Comando generale dell’Arma si è espresso favorevolmente in merito alla costruzione della nuova caserma di Trecastelli, nell’ambito del progetto “Casa del Carabiniere 2030”.

L’edificio, tramite fondi ministeriali di cui non è stato specificato ancora l’ammontare, verrà ristrutturato mentre il terreno verrà ceduto gratuitamente dall’attuale amministrazione comunale di Trecastelli con “donazione modale”. La realizzazione dell’infrastruttura non sarà però immediata: avverrà durante questo triennio 2022-2024.

Intanto c’è la piena soddisfazione del sindaco Marco Sebastianelli che parla di «importante investimento che garantirà il consolidamento della presenza dell’Arma dei Carabinieri sul nostro territorio comunale, recuperando un immobile storico che conserverà la sua identità architettonica».