Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Arceviese, Giancarli: «Manteniamo alta l’attenzione»

Il consigliere Enzo Giancarli fa il punto sullo stato dei lavori della strada regionale 360. Il termine previsto per la fine degli interventi è stato stabilito per il mese di settembre

La strada provinciale Arceviese davanti la discoteca Megà di Senigallia
La strada provinciale Arceviese

SENIGALLIA – «Sollecitazioni e monitoraggio continuo stanno dando alcuni risultati per gli interventi sulle strada regionale 360 Arceviese”. A parlare così è il consigliere Enzo Giancarli il quale poi specifica che: «Sono previsti lavori di sistemazione del piano viabile ammalorato dal Km 23+500 al Km 36+000, con rifacimento della sovrastruttura stradale e del tappeto per circa 7 Km nei Comuni di Barbara, Serra de’ Conti e Arcevia, per un importo di 2 milioni di euro. Dal servizio competente mi hanno assicurato che il presunto inizio dei lavori ė fine luglio, primi di agosto e che il termine ė previsto per la fine del mese di settembre»

Sono, inoltre, in istruttoria, presso l’Anas centrale, lavori di rifacimento della sovrastruttura stradale, dissestata in tratti saltuari, sempre della strada regionale 360 Arceviese, dal Km 2+500 al Km 31+000 e dal Km 36+000 al Km 58+000 per un importo di 1 milione e 200.000 euro (rifacimento tappeto per circa 8 Km in tratti saltuari da Ostra a Sassoferrato).

«Continua poi il mio lavoro, in stretta collaborazione con il collega Gino Traversini e con la vicepresidente Anna Casini, relativamente alle due strade regionali “Apecchiese” (SR 257) e “Arceviese” (SR 360) per le quali Regione e Regione Umbria hanno presentato formale istanza al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti già dal novembre 2018. Questo per inserire le due arterie tra quelle di interesse nazionale con il passaggio definitivo ad Anas, ad integrazione di quanto già previsto nel DPCM 20 febbraio 2018», spiega Giancarli.

Che conclude: «La Regione, tramite la sua vicepresidente, ha ricordato nuovamente, anche di recente, alla Ministra De Micheli in visita nelle Marche, la necessità di emettere il decreto di trasferimento con urgenza. Manutenzione straordinaria, impegni per il passaggio definitivo ad Anas non significano ridurre l’attenzione e l’attività per la manutenzione ordinaria che deve essere sempre garantita con continuità in questa stagione soprattutto con il taglio delle siepi».